opzioni-binarie-errori-comuni

Trading Opzioni Binarie: i 10 errori più frequenti

Il mondo delle opzioni binarie può essere vantaggioso ma al tempo stesso complicato, specialmente se chi si trova ad investire è alle prime armi. Per questo motivo abbiamo stilato una classifica che prende in esame i 10 errori più comuni a cui si va incontro quando si investe sulle opzioni binarie e in che modo Leggi …

Opzioni Binarie: la gestione del bankroll

Stiamo per entrare nel mondo della finanza è quindi fondamentale creare una struttura di gestione del proprio denaro; nel caso delle opzioni binarie il denaro si identificata direttamente come il conto aperto sul broker scelto. Parliamo quindi del money management o gestione del conto (da ora useremo il termine money managment)

La difficoltà maggiore di qualunque trader sta nella capacità di gestire la golosità od ingordigia, che spesso fanno fare scelte azzardate o affrettate, per questo è fondamentale creare dei limiti e delle strutture che aiutino a far di voi un trader esperto e quindi distaccato, lucido.

Saltiamo la parte su come scegliere il broker più giusto, (che approfondiremo successivamente), appena trovato o scelto quello di maggiore fiducia la prima operazione da fare è quella di depositare una cifra iniziale o anche definita fondo operativo.

Consiglio numero 1: mai investire quello che non potete permettervi di perdere

Sarà più chiaro a fine articolo ma fate in modo di mantenere sempre il vostro credito con un margine di recupero, non investite il totale del vostro credito, fatta eccezione per alcuni specifichi casi, chiamati “safe trades”.

Nel caso stiate facendo pratica con un conto demo le conseguenze sono meno incisive sul denaro ma ricordatevi che anche mentre investite con un conto demo di opzioni binarie state allenandovi, preparandovi; rimane quindi un consiglio valido anche in questo caso. Se volete assimilare le qualità ed attenzioni necessarie da usare poi nel mondo del denaro reale è bene esercitare la buona pratica da subito.

Per noi di EOtrading siete ora pronti ad entrare nel vivo del money management; iniziamo a gestire davvero al meglio il denaro. Il deposito minimo richiesto dai broker solitamente varia dai 100 ai 200€.

Consiglio numero 2: darsi almeno 12 operazioni

Non consigliamo di effettuare il minimo deposito richiesto ed ora vi spieghiamo perchè: volendo fare una prima esperienza con denaro reale, il minimo solitamente fornisce pochi investimenti possibili e limita parecchio la possibilità di applicare strategie apprese nel conto demo. Quindi supponiamo che il deposito minimo richiesto sia di 100€ e la cifra minima di investimento sia 25€ noi consigliamo di depositare almeno 300€ in modo di fornirsi di un minimo di 12 operazioni; cosi facendo avrete un cuscinetto di recupero potendo applicare strategie diverse con margini di rischio minore ed al contempo una maggiore percentuale di profittabilità per recuperare le operazioni eventualmente andate male. Tutto questo depositando il minimo richiesto risulta difficile, con il deposito minimo aumenta di molto la possibilità di perdere e basta l’intera cifra depositata, visto che vengono a mancare i soldi per nuove operazioni.

Deposito minimo ed investimento minimo variano da broker a broker ma il punto fondamentale sta nel mantenere questa rapporto tra i due fattori costante al momento del primo deposito qualunque sia il broker scelto.

Consiglio numero 3: darsi dei vincoli:

Andiamo diretti al cuore del money management. Vi consigliamo di fare singole operazioni che non superino mai il 10-15 % del capitale totale rimasto.

Una percentuale maggiore riduce il numero d’investimenti effettuabili aumentando, però, le possibilità di ottenere una perdita insostenibile: investendo tutto il tuo capitale in teoria avresti perso tutto il tuo capitale, abbiamo esplicitamente detto in teoria in quanto quasi tutti i broker riconoscono una percentuale di ritorno della cifra investita anche in caso di perdita.

Conviene quindi ritornare al 10% consigliato, questo aumentera il numero dei tuoi investimenti incrementando la possibilita di effettuarne di corretti; nel caso di una previsione errata quello che avresti perso e solo il 10% anzi come detto prima, ancora meno,visto che in caso di perdita ti verra riconosciuta una cifra di compensazione.

Non preoccuparti se sembra complesso, non lo e affatto: fornisciti di almeno 12 opeazioni facendo il rapporto tra deposito miniimo ed operazione minima ed investi intorno al 10% per ogni operazione.

Questi semplici suggerimenti che noi di eotrading ti stiamo fornendo ti creeranno un money management ottimale, in quanto aumentano le possibilita di recupero, aumenta il numero di operazioni possibili e diminuiscono le possibilita di perdere il tuo capitale senza poterlo recuperare.. facile no??

Insomma: il money management è un elemento essenziale che dovrai imparare a padroneggiare per avere successo nel mondo della finanza. Senza un buon money management non si sopravvive in finanza, crearti il tuo schema ed i tuoi vincoli è semplice e da risultati.