percheitraderperdono

Gli scienziati hanno scoperto perché la maggior parte dei traders perde i propri soldi – 24 statistiche sorprendenti

Il 95% dei traders fallisce, è la più comune statistica sul trading che si trova in giro per internet. Ma questi risultati non sono provati da nessuna ricerca particolare. Le ricerche suggeriscono in realtà che il quadro attuale è molto, molto più critico. Nel seguente articolo vi mostreremo 24 statistiche redatte da scienziati del settore economico che inquadrano il quadro attuale dei brokers e delle loro performance. Alcune di esse mostrano … [Leggi...]

Word cloud tags concept illustration of day trading glowing light effect

Come diventare un trader di successo lavorando 8 ore al giorno

È molo raro che i trader inizino la loro carriera come trader. Solitamente le persone iniziano ad interessarsi a questo mondo quando, ormai stanchi di un lavoro da 8 ore al giorno, cercano nuovi modi per ottenere più libertà ed indipendenza economica. Diventare un trader professionista quando si spendono 40 ore settimanali nel proprio lavoro però, dovendosi inoltre curare della propria famiglia, pagare un mutuo e magari riuscire a ritagliare … [Leggi...]

euro

Inversioni di tendenza dell’economia italiana: nel 2015 un risparmio da 4 a 6 miliardi di euro

I primi tre mesi del 2015 descrivono un’inversione di tendenza per quanto riguarda l’economia italiana a dispetto delle previsioni negative previste da altre istituzioni. I segnali di ripresa sono incoraggianti e lasciano presupporre che si verificheranno dei miglioramenti anche nei mesi a venire soprattutto per quel che riguarda le previsioni in tema di occupazione, che per la prima volta dalla costituzione del nostro Index è entrato in campo … [Leggi...]

Guida al Trading Online: Opzioni Binarie, CFD e Forex

A chi non è mai passato per la capoccia di guadagnare soldi nel frenetico mondo della finanza, comprando e rivendendo titoli? Grazie ad internet e alle nuove tecnologie e innovazioni, oggi è possibile diventare un trader online e negoziare azioni proprio come un vero e proprio trader, con il grande vantaggio di potersene stare seduto sul proprio divano o magari su un terrazzo con vista sul mare. La parola trading è un termine legato all’economia che indica la negoziazione di beni fisici o virtuali. Chi fa trading online ha lo scopo di acquistare questi beni con l’obiettivo di ottenere un guadagno.

Ovviamente diventare un trader di successo richiede giudizio ed esperienza, basti infatti pensare che i più famosi trader al mondo hanno dovuto pure loro fare la loro gavetta e iniziare piano. Negoziare azioni, non lo nascondiamo, non solo porta con sè grande fascino, ma al tempo stesso grandi rischi, che possono essere tradotti come la perdita del capitale a disposizione, specie se si decide di utilizzare la leva finanziaria.

Da ormai da qualche anno a questa parte, sono entrati nel mercato italiano diversi broker online, che hanno fatto diventare realtà il sogno di molte persone, ovvero quello di guadagnare investendo in borsa. Aprire un conto gioco con uno di questi broker è ovviamente il primo passo da fare, tenendo conto che la maggior parte di questi broker online mettono a disposizione dei conti demo dove è possibile fare delle simulazioni di trading con soldi virtuali.

Questi broker sono adatti sia per i più esperti che per chi si affaccia per la prima volta al mondo del trading, mettendo a disposizione una serie di strumenti, come webminar, accademy e corsi di trading al fine di educare l’investitore. Alcuni di essi inoltre permettono di fare il così detto “social trading”, dove sarà possibile far parte di una community di investitori e condividere con loro strategie e successi. eToro, il rè del social trading, permette addirittura ai propri investitori di copiare le mosse di trader esperti.

I broker che troverete su EOTrading sono operatori con anni di esperienza e riconosciuti a livello mondiale, in possesso del certificato CySEC o CONSOB. Si tratta quindi di società controllate, dove il capitale del trader è al riparo da truffe e i software sono sicuri. Le forme principali di trading online a vostra disposizione sono due: i CFD e le Opzioni Binarie. I primi sono il sinonimo di “Contracts for Difference” (Contratti per Differenza) permettono di investire acquisendo virtualmente azioni, materie prime, cambi, indici e ETF e di ottenere un guadagno reale vendendole ad un prezzo maggiore di quello a cui sono state comprate.

Negoziare CFD (Contratti per differenza). Che desideriate negoziare CFD o fare trading online utilizzando come strumento le opzioni binarie, metodo di investimento più immediato e che richiede meno conoscenza, su EOTrading troverete un’ampia scelta di guide, strategie, informazioni e recensioni dei broker finanziari certificati e in regola nel mercato italiano, registrandoti ai quali potrete ottenere dei bonus di benvenuto esclusivi o la possibilità di fare pratica in maniera gratuita aprendo un conto demo.

Trading CFD: un esempio pratico. Abbiamo deciso di acquistare delle azioni della Apple attraverso un broker online, ad esempio 500Plus. Qualora le azioni acquistate salgano di valore, le potremmo vendere ottenendo un guadagno immediato, libero da vincoli burocratici e immediatamente trasferibile dal conto del broker a quello vostro. Ovviamente se invece di salire, le azioni Apple scendessero, a questo punto il giocatore registrerà una perdita. Il CFD è in pratica come giocare in borsa, con la differenza che le azioni vengono solo virtualmente acquistate e dove le commissioni sono nettamente inferiori.

Come funzionano le Opzioni Binarie. Le opzioni binarie sono invece un prodotto più simile alle scommesse. L’investitore dovrà infatti pronosticare se il titolo azionario scelto, anche qui sarà possibile scegliere tra azioni, materie prime ecc., durante un breve periodo, salirà o scenderà di valore. Con le opzioni binarie, di solito il margine di guadagno va dal 70 all’85% della somma investita, mentre i tipi di opzioni binarie solitamente sono i seguenti: alto/basso, touch, intervallo e opzioni a 60 secondi, dove basterà un giro di orologio per decretare l’esito dell’investimento. Proprio il breve periodo di negoziazione è stata la grande critica rivolta verso le opzioni binarie, che vengono viste piuttosto come uno strumento legato alla fortuna piuttosto che all’abilità di trader. Forse è proprio questa la più grande differenza tra opzioni e CFD: chi se ne intende di finanza ha buone probabilità di vincere con i secondi, mentre chi desidera una vincita immediata e ha poche conoscenze ed esperienza, potrà invece trarre vantaggio dalle prime.

Plus500