5 Modi per identificare la direzione di un trend

Perché conoscere la direzione è importante

Investire con i trend significa investire in base all’andamento. Quando un trend ha un andamento positivo che lo porta al rialzo, molti traders, soprattutto amatoriali, aspettano che questa tendenza cambi in modo da sfruttare il cambiamento di tendenza, quando avrebbero potuto fare molti più soldi semplicemente seguendolo.

Ancor più importante, il trading con i trend è indipendente dalla tua strategia di trading. Identificare la direzione del mercato e del singolo trend potrebbe essere il primo filtro per la tua strategia di trading.

Cosa stai cercando?

Prima di andare oltre sul come identificare un trend, vorremmo che fosse chiaro cosa stiamo cercando. I mercati possono fare solo una di queste tre cose: salire, scendere ed entrambi.

Direzione 1

La figura mostra I tre possibili scenari, ma sapere come sono andate le cose dopo è sempre facile. La parte difficile è conoscere cosa accadrà mentre imercato sono ancora in movimento, in tempo reale e quando lo spazio sulla tua destra è vuoto – ecco a cosa vogliamo arrivare con questo articolo. Nel seguito mostreremo 5 modi per identificare il trend prevalente e la direzione.

Per essere chiari, quest’articolo non è pensato per mostrarti come identificare i punti di ingresso per un trend, ma solo farti capire I prezzi ed i trend in un modo molto più efficiente.

1. Il modo semplice: Grafico a linee

Molti traders usano soltanto barre e candles per analizzare i loro grafici, e dimenticano completamente uno strumento semplice ed incredibilmente efficiente che potrebbe fare luce su tutto quel disordine: il grafico a linee. Lo scopo delle barre e delle candles è quello di fornire informazioni dettagliate sul cosa è avvenuto sui tuoi grafici, ma è davvero necessario? Probabilmente no.

Direzione 2

Un trader farebbe meglio ad utilizzare il grafico a linee per ottenere una immagine chiara e migliore di cosa stia avvenendo. E fino a che l’unico obiettivo è quello di identificare la direzione, il grafico a linee è un ottimo punto di inizio.

2 Alti e bassi

Il prossimo modo per identificare la direzione di un trend passa attraverso l’analisi degli alti e dei bassi presenti sui tuoi grafici. In un trend positivo puoi notare degli alti più importanti quando il prezzo spinge verso l’alto. Il passaggio da un ribasso ad un rialzo sarà alto fin tanto che verranno acquistatidips e di solito non ricade in modo altrettanto importante. D’altro canto, gli alti ed i bassi saranno più bassi in un trend negativo segnalando un declino dei prezzi.

Direzione 3

Nella maggior parte dei casi sarai in grado di stabilire in fretta quando ti trovi in un trend positive, in uno negative o in uno stabile.

Nota importante: quando non riesci a capire chiaramente cosa sta succedendo sui tuoi grafici, di solito è meglio starsene un po’ in disparte fino a quando le cose non diventano più chiare.

3. Medie di Movimento e come utilizzarle

Le medie di movimento sono in assoluto il più popolare strumento utilizzato e sono eccezionali per identificare l’andamento del mercato al meglio. Ciò nonostante, ci sono un paio di cose che bisogna considerare quando di utilizzano le medie di movimento per analizzare la direzione di un trend.

La lunghezza della media di movimento influenza notevolmente un segnale di cambiamento del mercato. Se la tua media di movimento è troppo piccola (veloce) dovresti trovare una serie di segnali falsi a causa di una reazione troppo frettolosa ad un lieve movimento di prezzo. D’altro canto, una media di movimento veloce può tirarti fuori in fretta quando il trend sta per cambiare. Al contrario, una media di movimentobreve può darti questi segnali troppo tardi. La figura seguente mostra questi punti nel dettaglio: la linea nera è la media di movimento con velocità 10 volte superiore (EMA) e la linea blue con velocità 21 volte inferiore alla semplice media di movimento(SMA).

Direzione 4

(1) La 10 EMA segnala un cambiamento da un rialzo a un ribasso – ovviamente molto in fretta. Il 21 SMA mostra solo una piccola reazione mentre si verifica il cambiamento.

(2) La 10 EMA è molto irregolare e cambia molto in fretta tra segali bearish a burish, e viceversa.

(3) A differenza del primo punto, la media di movimento più veloce ti ha fatto uscire dall’investimento più in fretta rispetto al più lento 21 SMA – il punto di inizio del 10 EMA sale più in fretta rispetto a quello del 20 SMA.

Come puoi vedere, differenti medie di movimento offrono differenti vantaggi in condizioni particolari di mercato. In definitiva dipende molto dal tuo stile di trading e dal modo per te più confortevole. Inoltre, ci sono molti modi di usare le medie di movimento come filtri direzionali. Mentre alcuni traders guardano alla sola pendenza della media per determina la direzione, altri traders analizzano anche il tipo di media di movimento del prezzo corrente.

4. Canali e line di Trend

I Canali e le line di Trend sono un altro modo di identificare la direzione di un trend, anche se il trader deve stare molto attento ad un paio di limitazioni e caratteristiche che li riguardano prima di poterle utilizzare nel modo giusto. In contrasto di quanto detto per le medie di movimento, le linee di trend non possono fornire segnali sul trend appena formato. Sono necessari almeno due punti per tracciare una linea di trend che solo in un terzo tempo di dirà come i mercati si sonocomportati in funzione di quella linea di trend, se l’hanno rispettata del tutto. Quindi, usare le line di trend ti garantisce previsioni per il futuroe sono molto più soggettive rispetto agli altri strumenti. Quindi, le linee di trend sono migliori per il lungo termine e per avere un’idea grossolana della direzione del trend ma, soprattutto per i nuovi traders, utilizzare può portare a notevoli problemi dovuti alla loro natura molto soggettiva.

Direzione 5

5. Come usare l’indicatore ADX

L’ADX è un indicatore che puoi utilizzare per determinare la direzione di un trend. L’indicatore ADX prevede tre line, la linea ADX che indica la forza di un trend (abbiamo eliminato questa linea nell’esempio, in quanto a noi interessa solo analizzare la direzione di un trend), la linea +DI che mostra la forza dei bullish (linea verde) e la linea –DI che mostra la forza dei bearish. Come puoi vedere nel grafico che segue, l’ADX segnala un trend positivo quando la linea verde si trova al di sopra di quella rossa, e segnala un trend negativo quando la linea rossa è più alta d quella verde. Certo, come ogni strumento di trading, l’ADX ha le sue limitazioni. Quando il prezzo si muove in modo non costante per un po’ di tempo, l’ADX mostra segnali poco chiari. Nessuno strumento funziona sempre al 100% e per questo è necessario sapere quando usarli, quando non usarli e caprine le limitazioni. Nel complesso, l’ADX fornisce ottime informazioni sulla direzione di un trend come puoi notare guardando lo screenshot che segue.

Direzione 6

Come costruire un metodo di trading: Combinare gli strumenti

Da quanto detto nell’articolo, ogni strumento e concetto ha i suoi vantaggi e le sue limitazioni, e non può funzionare in ogni situazione. Quindi, non è necessario che tu trovi il modo per ottenere una percentuale di vincite del 100% quando capisci fino in fondo i concetti di rapporto rischio guadagno. Per costruire una strategia di trading riutilizzabile puoi combinare diversi strumenti usando i vantaggi differenti che offrono i tuoi strumenti preferiti. Lo screenshot che segue mostra un modo per combinare diversi strumenti di trading, come le medie di movimento, l’ADX e l’analisi degli alti e bassi, per formare una metodologia di investimento.

In conclusione, dipende molto da come scegli i vari strumenti, da come li comprendi e dal come li applichi alle condizioni in temo reale del mercato.