Come diventare un trader di successo lavorando 8 ore al giorno

È molo raro che i trader inizino la loro carriera come trader. Solitamente le persone iniziano ad interessarsi a questo mondo quando, ormai stanchi di un lavoro da 8 ore al giorno, cercano nuovi modi per ottenere più libertà ed indipendenza economica. Diventare un trader professionista quando si spendono 40 ore settimanali nel proprio lavoro però, dovendosi inoltre curare della propria famiglia, pagare un mutuo e magari riuscire a ritagliare anche un po’ di spazio per il proprio hobby, spesso si dimostra un compito davvero impossibile.

Solo quando si riesce a spendere al meglio il tempo che si dedica al trading online si riesce ad avere una concreta possibilità di farcela. Un sondaggio del Bureau of Labor del 2013 riporta che, il lavoratore medio spende 2,8 ore al giorno guardando la TV. Investendo questo tempo nel migliorare le proprie capacità nel trading, si può migliorare significativamente il proprio rendimento nel corso del tempo. Chiedetevi cosa può realmente avere un impatto maggiore sulle vostre vite future: guardare quella partita di calcio o quel programma di cucina, o lavorare 2 ore sulle proprie capacità di trading. In questo articolo vi spigheremo un paio di trucchi e concetti sul come diventare un trader con profitto pur lavorando 8 ore al giorno.

Step #1: Trovare un approccio al Trading che si adatti al proprio stile di vita

Non si tratta di utilizzare un certo indicatore, o di analizzare il movimento dei prezzi (trade price action) o ancora di essere un trader fenomenale, ma di trovare il giusto approccio rispetto al proprio stile di vita e di inserirlo nella propria routine quotidiana. Il luogo in cui si vive ed il proprio lavoro determinano a quale sessione di trading si può dedicare del tempo durante le ore del giorno, ed insieme al proprio stile di trading, si può trovare il miglior approccio per il proprio stile di vita. About.com descrive 4 semplici possibili stili di trading.

Anche se non è possibile cambiare molto sul proprio fuso orario, si può sempre trovare un mercato aperto ed attivo su cui effettuare le proprie operazioni. Per esempio, se vivi in Europa e lasci il tuo ufficio intorno alle 17:00, trovi aperto il New York Stock Exchange di cui ne puoi utilizzare le sessioni nelle tue serate. Se vivi invece in qualche parte del Sud Est Asiatico, le sessioni di Londra sono ancora aperte quando torni da lavoro. Certo questo dipende moltissimo dai mercati che tratti.

Per prendere confidenza sulle varie sessioni aperte in tutto il mondo e sul come organizzare le tue giornate in funzione di esse, ForexFactory offre uno strumento davvero molto utile che può rispondere a tutte le tue domande.

Quindi, oltre al tuo fuso orario ed alle tue preferenze personali, devi scegliere un mercato che si adatti al tuo stile di vite quotidiano. Maggiori informazioni li puoi trovare su Investopedia che presenta un breve articolo in cui spiega i differenti mercati finanziari.

Un altro fattore da tenere in considerazione è il tipo di ordine che usi per le tue operazioni, namely limit o Ordini Market, ed il modo in cui gestisci i tuoi investimenti. Se usi Ordini Limit, tu puoi inserirli prima di andare via in serata e lasciare che il mercato faccia il resto. Ma se il tuo metodo di investimento richiede un monitoraggio costante e tu hai bisogno di gestire i tuoi investimenti, la tua giornata deve essere organizzata in funzione delle sessioni di trading ed alle ore di apertura dei mercati.

Riassumendo: Il tuo fuso orario, il tipo di mercato in cui decidi di investire, il tuo stile di investimento ed il modo in cui tu effettui e gestisci i tuoi investimenti, determinano l’organizzazione della tua giornata. Se da un lato non hai molta influenza sul tuo fuso orario, scegliendo bene gli altri 3 elementi riuscirai a combinare facilmente il trading e la vita di tutti i giorni.

Step #2: Non cavalcare l’onda dell’apprendimento

Anche se questo punto è risaputo ormai da tutti i traders, vale la pena sottolinearlo ancora una volta. Il cosiddetto ‘system hopping’ è una delle cause principali per cui i traders, anche dopo anni, sembrano ancora dei dilettanti e non riescono ad avere alcun miglioramento nelle loro performance finanziarie. Il detto “non è il mercante, ma la strategia di mercato a determinare il profitto”, è un po’ stantio, ma ha più valore di quanto i traders possano immaginare. Scegli un metodo, padroneggialo, attieniti ad esso e non cambiarlo! Ogni volta che cambi il tuo sistema, cominci di nuovo da 0, proprio come un principiante, e sprechi tutti gli sforzi dei mesi precedenti.

Spunto di riflessione: lo sapevi che anche dopo 10 investimenti falliti di fila la tua strategia è ancora buona?

Step #3: Organizza la tua giornata

Il tempo è il tuo bene più prezioso e quando è limitato, gestirlo diventa ancora più importante. I traders che hanno un lavoro da 8 ore al giorno, di solito possono ritagliarsi dai 30 ai 60 minuti di tempo prima di andare a lavoro, ed un paio d’ore la sera, in più, del tempo extra durante il fine settimana. La buona notizia è che, se usi saggiamente questo tempo, è abbastanza per ottenere con un po’ di tempo dei risultati significativi, la tua vita come trader potrebbe assomigliare a qualcosa del genere:

La notte prima: una giornata di investimenti non inizia al mattino, ma la sera prima. Se pianifichi di investire il giorno dopo, fai i tuoi compiti il giorno o la sera prima.

Il giorno più importante sta per diventare la Domenica quando sei lontano dal lavoro, i mercati sono ancora chiusi e tu hai tutto il tempo del mondo per scrivere i dettagli del tuo piano di investimenti e per analizzare le tue fonti.

Le tue ore al mattino prima di andare al lavoro: svegliati, goditi la tua colazione ed il tuo caffè con la tua famiglia. Non pensare alla tua piattaforma di trading come prima cosa al mattino.

Avvia la tua piattaforma di trading, analizza cosa è accaduto durante la notte con particolare attenzione alle novità, ai movimenti dei prezzi ed ai controlli incrociati con il tuo piano di investimenti: il prezzo si è mosso verso l’area che hai contrassegnato come interessante? Ci sono delle novità importanti in arrivo nella giornata che possono influenzare i tuoi investimenti? Se hai degli investimenti attivi, come devi gestirli? Aggiorna il tuo piano di investimenti di conseguenza.

Quando sei al lavoro: consigliamo caldamente di non effettuare investimenti da smartphone mentre si è al lavoro. Ormai tutti i brokers mettono a disposizione un’applicazione per smartphone che permette di eseguire e gestire gli investimenti dal proprio telefono, è un grave errore da dilettanti farlo. L’approccio dell’”imposta e dimentica” può essere il tuo più grande vantaggio rispetto ai traders che guardano il loro grafici tutto il giorno. Inoltre, guardare costantemente i tuoi grafici ti distrarrà dal lavoro che stai facendo. Nonostante il tuo obiettivo finale sia quello di lasciare il tuo lavoro, probabilmente ci dovrai restare un altro po’….

Le tue ore serali: quando torni a casa alle 18:00, prenditi il tempo per cenare con la tua famiglia e rilassati un po’ dopo un giorno di lavoro. Non buttarti a testa bassa sui tuoi grafici.

Come utilizzare il tempo a disposizione per gli investimenti dipende, come abbiamo già detto, dal luogo in cui ti trovi e dal tuo approccio agli investimenti. Se scegli di utilizzare un paio d’ore di una singola sessione di investimento, per prima cosa controlla tutti i tuoi strumenti e verifica con il tuo trading plan cosa è accaduto durante la giornata e quali notizie stanno per essere rilasciate.

Evita di guardare all’infinito i tuoi grafici, finirai con il distrarti e con il perdere il tuo tempo. Se trovi un investimento che ti sembra interessante e che possa generare dei profitti, scrivilo su una lista separata e tienila a portata di mano.

Prima di finire la tua giornata di investimenti: dopo aver fatto trading tutto il giorno, hai bisogno di aggiornare le tue fonti e di scrivere gli investimenti che hai effettuato durante tutto il giorno. Non avere una rubrica in cui segni tutti i tuoi investimenti è uno dei più gravi errori che un trader possa fare ed indica senza alcun dubbio che non prende sul serio il trading (se dici a te stesso di non aver bisogno di una rubrica, ne hai bisogno più di chiunque altro).

Infine, hai bisogno di aggiornare il tuo piano investimenti con le cose accadute durante il giorno, riguardare tutti i dati e notare cosa ci si aspetta per il giorno seguente e su cosa hai intenzione di puntare.

Riassumendo: pianifica i tuoi investimenti la notte prima, verifica i tuoi grafici al mattino e non investire dal tuo smartphone mentre sei al lavoro. Il tuo trading plan e la tua rubrica stanno per diventare i tuoi strumenti più importanti. Se non riesci a combinare lavoro, famiglia, hobbies e trading, prenditi un notepad ed organizza il tempo per gli investimenti in modo più specifico.

Step #4: Per amor di Dio, preparati un trading plan


Abbiamo più volte menzionato il tuo trading plan, ma cos’è realmente?

Lo scopo di un trading plan è quello di evitare alcune brutte abitudini in cui inciampano molti traders. Quanto spesso hai mancato un buon investimento perché non eri abbastanza attento o hai dimenticato un buon investimento che avevi precedentemente identificato? Avere un trading plan mentre stai ancora lavorando è estremamente importante perché quando torni ai tuoi grafici la sera, potresti aver dimenticato le tue idee del mattino circa alcuni investimenti o su qualche titolo che stavi seguendo.

Devi sempre dare un’occhiata al tuo piano in modo da continuare da dove avevi lasciato.

Il trading plan in poche parole

Nel tuo trading plan crei un strategia individuale basata sul tuo approccio al trading per ogni investimento che effettui.

Primo, devi eseguire un’analisi dall’alto al basso degli investimenti da fare: partendo da quella con il time frame più elevato, come il settimanale, puoi notare i livelli dei prezzi più rilevanti ed altre cose di cui essere a conoscenza.

Secondo, valuti dove vedi una potenziale evoluzione di un titolo. Se riesci a notare uno sviluppo interessante sui tuoi grafici, questo potrebbe generare una potenziale opportunità di investimento, scrivilo in modo che tu possa ritornarci per verificare cosa è accaduto. Ancor meglio, creati una lista delle cose che devono accadere affinché tu possa decidere di effettuare un investimento su un determinato titolo e delle cose che invece annullerebbero il potenziale investimento.

Ogni mattina ed ogni sera torni al tuo trading plan ed analizzi cosa è successo durante il tempo che sei stato via e se qualunque altro titolo potenziale che avevi individuato è pronto per essere utilizzato in un investimento. Se scopri evoluzioni interessanti di nuovi titoli o se elimini qualche altro titolo che avevi identificato prima, devi sempre aggiornare il tuo trading plan.

Nonostante possa sembrare una grossa mole di lavoro, in realtà strutturare il proprio approccio al trading ed eliminare il tempo sprecato in modo casuale sui grafici ogni giorno, fa aumentare in modo significativo il proprio rendimento.

Step #5: Caro diario…

Insieme al trading plan, questi due strumenti possono garantire un aumento significato del rendimento dei propri investimenti, anche quando non è possibile guardare i grafici tutto il giorno. Lo scopo di un diario degli investimenti è quello di analizzare le performance degli investimenti e di trovare ed eliminare quelli che sono i comportamenti non redditizi, in modo da conoscere meglio il proprio stile di trading e da prevenire perdite future.

Nel tuo diario degli investimenti registri ogni investimento che effettui, ma non scrivendoci solo il prezzo di ingresso, se era un investimento andato a buon fine o no e quanto hai guadagnato. Scrivendo le seguenti informazioni riuscirai ad ottenere i maggiori vantaggi dal tuo diario:

Rischio: percentuale di ricavo, l’ammontare del ricavo non è stato ottimale anche se non hai violato alcuna regola di negoziazione, cosa puoi fare per migliorare la qualità della gestione dei tuoi investimenti e quali erano le tue emozioni prima, durante e dopo l’investimento….

Idealmente, registri tutte le informazioni quando effettui l’investimento, ma va bene anche quando si chiude la propria giornata di trading. Basta ritagliarsi 30 minuti di tempo una volta finita la giornata di trading per poter scrivere tutto ciò che è successo durante il giorno. Puoi facilmente giudicare quanto realmente tu sia intenzionato a lasciare il tuo lavoro in favore del trading finanziario dall’impegno che metti nel tenere il tuo diario degli investimenti.

Step #6: Quanto male gli vuoi?

Ogni volta che si parla di aspiranti o di persone che vogliono diventare trader, si dice che sono appassionati di trading e che vogliono lasciare il loro lavoro e vivere in modo finanziariamente libero ed indipendente grazie ai loro investimenti. La verità è che il 98% delle persone che incontrerai nel tuo lavoro usciranno e non saranno mai in grado di farlo – probabilmente conosci già alcune persone che hanno già rinunciato e ne sono usciti….

È facile capire quanto seriamente un trader sia convinto delle sue intenzioni, bastano 4 semplici domande:

  • Hai un diario degli investimenti?
  • Hai un trading plan
  • Analizzi gli investimenti passati per cercare possibili comportamenti sbagliati?
  • Quando è stata l’ultima volta che hai cambiato il tuo sistema di investimento?

Potresti rimpiazzare il “tu” con l’“io” e scrivere le 4 risposte accanto al tuo posto di lavoro. Non basta dire, “Voglio farlo bene”, considera le tue azioni e le tue intenzioni con onestà ed con obiettività. Se sei in giro nella speranza di trovare il Sacro Graal, allora potresti spendere meglio il tuo tempo. E se dici a te stesso “non ho bisogno di un diario degli investimenti, un piano di investimenti o di analizzare gli investimenti passati”, allora ne hai bisogno più di chiunque altro.

Step #7: Spendi meno per avere di più

I traders pensano sempre a senso unico e sono sempre alla ricerca della via più facile per diventare milionari, mentre si potrebbe vivere il trading in maniera molto più efficiente osservandolo da ogni angolazione.

Se vuoi avere di più, allora spendi di meno.

Questo non significa vivere come un monaco o rinunciare a tutte le cose che ti piacciono, ma solo di essere consapevoli del modo in cui si spendono i proprio soldi. Non se ne parla spesso perché l’industria del trading a dettaglio si basa sulla premessa che il trading ti permette di ottenere facilmente cifre a 6 zero, investendo da spiagge esotiche in resort a 5 stelle, mentre la tua Ferrari è parcheggiata fuori con la tua bellissima fidanzata modella all’interno. Chi vuole parlare di tagliare le spese? Ma non essere ignorante e comincia a pensare fuori dagli schemi, puoi riuscire nei tuoi investimenti molto più velocemente se tagli le spese non necessarie (puoi sempre tornare a spendere di più una volta che le tue performance finanziarie saranno migliorate).

Prendere il tuo caffè tutti i giorni al bar, fumare un pacchetto di sigarette al giorno e bere una birra dopo il lavoro possono, da soli, farti spendere circa 4.000$ all’anno. Ancora una volta, questo non è un invito a rinunciare a tutti i tuoi piaceri, semplicemente un modo per risvegliare la tua consapevolezza sul modo in cui spendi i tuoi soldi.

Step #8: Costruisciti il tuo Account lentamente e si paziente

La buona notizia è che i mercati saranno li domani, l’anno prossimo e nei prossimi 5 anni, perciò non c’è nessun motivo per avere fretta o di preoccuparsi. Inoltre, avere un lavoro ti concede il lusso di poterti costruire lentamente il tuo account in quanto non hai bisogno di prelevarvi dei soldi per pagarti le spese di tutti i giorni. I soldi che ricavi dal trading puoi regolamentate aggiungerli al tuo account ed in questo modo costruire lentamente un conto per gli investimenti sano.

Investire sembra facile: chiunque può aprire un conto di trading in pochi minuti, riempirlo con la propria carta di credito ed essere pronto per cominciare. Alcune ricerche hanno dimostrato che il 40% di tutti i traders esce dopo 2 mesi e meno del 1% riesce ad ottenere dei guadagni al netto delle commissioni. Diventare un trader professionista non è diverso dal diventare un avvocato o un fisico. È solo un campo molto più competitivo, ma richiede anche un grande varietà di abilità che il trader sviluppa negli anni. Quindi possiamo darti un ultimo importantissimo avvertimento adesso: non cercare scorciatoie, non esistono nel trading.

Conclusioni: Un lavoro da 8 ore lascia abbastanza tempo per diventare un trader con profitto

  • Il tuo fuso orario, il tuo stile di trading, i mercati che tratti ed il modo in cui gestisci i tuoi investimenti sono fattori che determinano come puoi combinare la tua vita di tutti i giorni con il trading.
  • Creati una routine quotidiana che ti permetta di combinare il tuo lavoro, la famiglia e gli amici, i tuoi hobbies ed il trading.
  • Cambiare il tuo sistema di trading ti farà ricominciare da 0
  • Tieni un piano degli investimenti e pianifica i tuoi investimenti in anticipo. Questo è il modo migliore per risparmiare tempo.
  • Tenere un diario è il modo più semplice per scoprire comportamenti scorretti e migliorare il proprio rendimento.
  • Si consapevole del modo in cui spendi i tuoi soldi: Se spendi meno, devi guadagnare di meno.
  • Sei serio quando parli del trading per vivere? Tratti il trading come un business?
  • Costruisciti il tuo Account di trading lentamente.