Demo vs Trading Live – Quello che devi sapere

2.2

Prima il demo!

Non importa ciò che la gente ed i traders intorno a voi dicono. Quando si è agli inizi, non vi è alcun buon motivo per bypassare il trading demo. Anche se ci sono numerosi limiti quando si utilizza il trading demo, questo è senza dubbio un passo fondamentale nella vita di un trader e non dovrebbe essere mai saltato. Ignorando questo fatto basilare infatti e proseguendo diritto per la propria strada, l’unico risultato possibile è il disastro, dovuto principalmente al fatto che il trader principiante non ha alcuna nozione riguardo ai concetti fondamentali del trading.

Scopo del demo-trading

Per quanto appena detto, il trading demo ha il un ruolo decisamente limitato nella vita di un trader professionista. Tutt’altro discorso invece per i traders alle prime armi che invece possono trarre notevoli benefici dal suo utilizzo, in quanto permette di:

  • Comprendere bene la piattaforma di trading utilizzata

Anche se la maggior parte delle piattaforme di trading sono simili in moltissimi aspetti, ci saranno sempre delle piccole differenze. Non sapere come effettuare i propri investimenti o come impostare una soglia di stop loss, o take profit o trailing stop, può farvi perdere anche molti soldi.

Inoltre, diverse piattaforme offrono indicatori e strumenti diversi. Il Demo è il modo migliore per testare nuove funzioni, provare nuove idee e familiarizzare con una nuova piattaforma senza rischiare di perdere i propri soldi inutilmente.

  • Scoprire come funzionano diversi tipi di investimento

Usando il mercato per acquistare o vendere dei titoli, o dei trailing stop e scegliere la dimensione corretta non è una cosa che si apprende in modo automatico e comprendere i diversi concetti e strumenti di trading richiede un certo periodo di tempo. La piattaforma demo è l’unico posto in cui è possibile testare tutti i concetti diversi in un ambiente sicuro.

Quando si è agli inizi, si dovrebbero effettuare degli investimenti a caso dalla propria piattaforma di trading demo (senza l’obiettivo di effettuare necessariamente un investimento vincente!), in modo da provare i diversi strumenti, vedere come funzionano e cosa succede quando il prezzo raggiunge le soglie stabilite.

Piazzare soglie di take profit, stop loss, sell stop, buy stop, limit buy e limit sell, trailing stops ed il come scegliere la giusta dimensione dei propri investimenti, sono tutti aspetti che richiedono del tempo per poter essere appresi fino in fondo, tempo e pratica, ed un conto demo permette di facilitare questo processo permettendo di prendere confidenza con i meccanismi alla base di ognuno di essi più facilmente e soprattutto più velocemente.

Limiti del trading demo

Il problema principale quando si parla di demo trading consiste nel limite di questo tipo di trading dovuto all’eliminazione di una delle componenti forse più importanti in assoluto, ovvero quella relativa alle influenze emotive e psicologiche che ogni trader deve imparare a gestire. Dal momento che in questo tipo di trading non è possibile perdere denaro, gli errori che si commettono non hanno alcun impatto su di noi. Questo aspetto può portare ad abitudini di trading sciatte ed indisciplinate che il trader porta con se anche quando passa poi al trading reale, portando ovviamente a prestazioni scadenti.

Anche se è essenziale trascorrere qualche ora sulla demo per familiarizzare con tutti gli strumenti presenti in modo da poterli utilizzare nel modo corretto, un trader non dovrebbe mai passarci troppo tempo. “Capire” attraverso il demo trading come è possibile fare soldi con il trading, ovviamente non corrisponde mai al capire la stessa cosa nel trading reale. Come è facile immaginare, in quest’ultimo caso lo sforzo richiesto è notevolmente maggiore.

Il successo nell’attività di trading demo non porta al successo immediato nel trading dal vivo. Ciò nonostante è essenziale per ottenere una certa dimestichezza con le dinamiche di mercato.

Transizione al trading reale

2.5

Come detto, il passaggio dal trading demo a quello reale è una fase sempre molto delicata. Quando si può improvvisamente perdere denaro ‘reale’, le cose cambiano ed il divertimento e l’emozione del trading demo va via svanendo ed il trading diventa subito più serio. Anche se durante il trading demo si è riusciti ad ottenere dei guadagni sul proprio conto attraverso gli investimenti fatti, non è detto che gli stessi risultati vengano raggiunti anche con il trading reale. Ci sono alcuni buoni consigli che non si devono mai dimenticare quando si passa dal trading demo a quello reale:

  • Iniziare con un piccolo conto di trading per iniziare a familiarizzare con la sensazione di investire nel trading con denaro reale. Anche se investire con un conto che è troppo piccolo può rappresentare un ulteriore sfida dovuta ai piccoli e potenzialmente insignificanti risultati, è importante abituarsi al trading con soldi veri e soprattutto è importante farlo lentamente.
  • Avere fiducia. Una volta che ci si sente a proprio agio con il trading con soldi reali, è necessario aumentare il proprio conto di trading. Tuttavia, è bene assicurarsi che non si stiano commettendo ancora degli errori troppo grossi che potrebbero far saltare in aria il proprio account. Se vedi che stai ancora facendo degli errori che ti fanno perdere delle grande quantità di denaro, rispetto a quella che è ovviamente la dimensione del tuo conto, allora non è ancora il momento giusto peri finanziare un conto di trading più grande.

Come trader principiante, il tuo obiettivo deve essere quello di costruire in modo graduale la tua esperienza, eliminando i comportamenti di trading cattivi ed aumentando lentamente le dimensioni del tuo account fino al livello che si desidera raggiungere. Ricorda sempre però, non è possibile recuperare i soldi persi, ma è possibile invece controllare sempre quanto stiamo rischiando in modo da evitare di perderne troppi.

Lezione Numero 5: Le competenze ed i tratti caratteriali di cui ha bisogno un Trader