La guida finale per capire i grafici dei prezzi

Se ci focalizziamo sul prezzo, un prezzo solo può fare tre cose: scendere, salire o rimanere uguale. Nel gergo del trading, queste fasi vengono chiamate tendenze e le direzioni come rialzista o ribassista.

Trend = Un periodo quando il prezzo si trasferisce principalmente in una direzione, verso l’alto o verso il baso.

Range= Un periodo quando il prezzo rimane stabile.

Rialzista = Il prezzo sale.

Ribassista= Il prezzo scende.

Naturalmente, ci sono anche altre fasi, come vedremo più avanti, ma per imparare a leggere i grafici, è essenziale acquisire familiarità con questi concetti fondamentali.

Sale, scende o rimane stabile – Trend vs Range

L’immagine qui sotto illustra i tre scenari possibili. Nel primo tratto, il prezzo è salito (trend rialzista), poi si trasferisce lateralmente (range) per un po’, fin quando inizia a scendere verso il asso (trend ribassista). Si noti che, anche quando il prezzo si muove lateralmente, ci sono periodi più brevi quando il prezzo ha mostrato tendenze più piccole. Inoltre, anche nella fase di ribasso, si possono notare periodi di rialzo temporaneo e di breve durata.

trend vs range

Massimi e minimi

Il modo più semplice quando si tratta di identificare la direzione generale dei grafici è attraverso l’analisi di massimi e minimi del prezzo. Un prezzo massimo può essere un punto di prezzo temporaneo o generale nel quale il prezzo è salito prima di tornare a scendere nuovamente. Viceversa, un minimo è un punto dove il prezzo è sceso prima di tornare a salire. Il grafico qui sotto mostra esattamente quello che i traders intendono quando si parla di massimi e minimi.

Massimi e Minimi

Una tendenza rialzista è caratterizzata da massimi e minimi crescenti, che si traducono in un movimento del prezzo verso l’alto.

Tendenza Rialzista

Il grafico a linee permette di digerire le informazioni in modo semplificato, soprattutto per i traders che iniziano ad operare e devono sperimentare molto. Il passaggio al grafico a linee di tanto in tanto per identificare la direzione generale del mercato può aiutare i trader a dare un senso ai dati.

Supporto, Resistenza e linee di tendenza

Le linee orizzonali – supporto e resistenza

Supporto e resistenza sono tra i concetti più utilizzati da tutti i traders e anche i media spesso parlano di questi concetti per indicare quando uno strumento finanziario si avvicina ad un famoso livello di supporto o di resistenza.

Supporto = un livello di prezzo dove il prezzo “ha trovato il supporto” e torna a crescere una volta che ha raggiunto il livello di supporto.

Resistenza = un livello di prezzo che fa rimbalzare il prezzo verso il basso dopo averlo raggiunto.

resistenza

Spesso, si può vedere che un livello di prezzo che è stato di resistenza in un secondo momento può essere di supporto.

Le linee diagonali – canali e linee di tendenza

A differenza dei punti di supporto e resistenza, le linee di tendenza sono linee diagonali che collegano punti che possono essere massimi o minimi o viceversa.

Collegando i minimi di un trend di rialzo, un trader può tracciare una linea di tendenza che segnala la direzione di un trend. Inoltre, è importante anche valutare l’angolo della linea di tendenza per intendere la forza del trend, di seguito analizzeremo più nel dettaglio questo punto.

Linee diagonali

Canali e linee di tendenza sono un altro modo per identificare la direzione di un trend, anche se un trader deve essere a conoscenza di alcune limitazioni e caratteristiche, quando si tratta di utilizzare le linee di tendenza. Le linee di tendenza sono adatte a definire tendenze di lungo termine e per ottenere un senso molto ampio di una direzione, perché un trader ha bisogno di almeno due punti, meglio tre, per disegnare una linea di tendenza. L’immagine qui sotto mostra ancora una volta il primo scenario. Questa volta, abbiamo applicato le linee di tendenza al grafico che aiutano a identificare la direzione dove si dirige il mercato.

canali e linee di tendenza

Le medie mobili

Le medie mobili sono senza dubbio tra gli strumenti di trading più popolari e utilizzati per identificare la direzione del mercato. Le medie mobili prendono le informazioni dai prezzi precedenti e calcolano il prezzo medio di questi valori. La schermata qui sotto è il grafico del prezzo con candele quotidiane (ogni candela rappresenta 1 giorno) e una media mobile 21 è stata applicata (la linea blu). Così, la media mobile rappresenta il prezzo medio degli ultimi 21 giorni.

medie mobili

L’angolo e la direzione

L’angolo e la direzione delle medie mobili possono essere usati per identificare la direzione di una tendenza. Una media mobile che si muove verso l’alto indica che negli esercizi passati X, il prezzo si è mosso verso l’alto. Una media mobile che punta verso il basso segnala una tendenza precedente al ribasso.

La lunghezza della media mobile

La lunghezza della media mobile (la quantità di periodi passati analizzati) modifica il modo in cui si muovono le forme delle medie mobili sui grafici. Se la media mobile è troppo rapida (pochi periodi), la media mobile cambia direzione molto frequentemente. Viceversa, con una media mobile lenta richiede più tempo per invertire la direzione.

L’immagine qui sotto illustra ulteriormente questi concetti: la linea nera è il periodo più veloce di 10 periodi mentre la linea blu è di 21 periodi e ha un movimento più lento. Si può vedere che la linea nera cambia direzione molto spesso, mentre la linea blu si muove senza intoppi o cambi di direzione.

lunghezza medie mobili

  • La media con movimento rapido reagisce molto più velocemente ai cambiamenti improvvisi, mentre la media con movimento più lento ha uno sviluppo più tranquillo. In una tendenza consolidata, un lento movimento può mantenere un trend per un periodo più lungo.
  • Tuttavia, una media con rapido movimento segnala un cambiamento veloce nel prezzo.
  • In un intervallo dove il prezzo rimane stabile, il movimento di prezzo e i cambi di direzione sono frequenti e veloci.

Medie mobili diverse per scopi diversi

Come si è visto, diverse medie mobili offrono vantaggi diversi in determinate condizioni di mercato. Alla fine si tratta di scegliere quella con la quale ci si sente bene e che corrisponda allo stile che ogni trader sviluppa e decide di seguire. Ci sono diversi modi di usare le medie mobili come filtri direzionali. Mentre alcuni traders guardano solo la pendenza della media mobile per determinare la direzione, altri trader analizzano il livello di prezzo nel quale si trova la media mobile.