I 44 errori più comuni nel trading e che probabilmente anche tu commetti

La conoscenza è il primo passo verso il miglioramento ed è per questo che abbiamo raccolto i 44 errori più comuni che un trader può fare. Sbagliare non è affatto un male, ed è parte del processo, ma quando gli errori sono fatti più volte, formano delle cattive e soprattutto non redditizie abitudini. Eleminando queste abitudini puoi essere certo di ottenere un miglioramento nelle tue performance.

Errori comuni nel trading

  1. Cambiare la strategia di trading dopo 5 investimenti andati male

Perdere è inevitabile ed anche il migliore trader perde regolarmente. Cambiare il proprio approccio dopo qualche investimento sbagliato ti riporta indietro nella curva dell’apprendimento. Credi nel tuo approccio, ogni striscia negativa finisce.

  1. Non considerare gli imprevisti

Un collasso del mercato, una notizia rilasciata all’ultimo istante o la caduta della tua connessione ad Internet possono succedere in ogni momento. Sii preparato piazzando una soglia di stop loss. Se un singolo investimento ti mette seriamente in difficoltà, allora significa che non hai fatto bene il tuo lavoro di trader.

  1. Non tenere traccia di tutti le novità

Anche se sei un trader puramente tecnico, non devi investire in funzione delle sole news, ma devi esserne a conoscenza in ogni momento.

  1. Non essere preparato

Avvii semplicemente il tuo computer, fai partire la piattaforma di trading e ti getti a capofitto sui grafici? Cosi come un pilota d’aereo non chiede mai al co-pilota dove sono diretti dopo aver preso il volo, un trader ha bisogno di un trading plan dettagliato per la sessione di trading che sta iniziando.

  1. Non fare un’analisi post-trading

Cosa fai dopo il termine della sessione di trading determina il tuo successo come trader. I trader professionisti analizzano I loro investimenti, divorano dati e pianificano le sessioni per i giorni successivi.

  1. Non usare un diario degli investimenti

Uno dei segnali più chiari del fatto che non hai futuro come trader di successo è quando non utilizzi un diario degli investimenti pensando di poterne fare ameno.

  1. Non imparare a fondo un metodo

Saltare di continuo da un metodo di trading all’altro, nella speranza di trovare il Santo Graal. Devi accettare l’idea che non esista il migliore metodo di trading ma solo una buona strategia di trading e capacità individuali.

  1. Non riuscire ad adattarsi ai cambiamenti dei mercati

Una volta che hai trovato un modo per fare soldi in modo continuativo, il lavoro non finisce. I mercati finanziari sono molto volubili ed evolvono in continuazione. Se non riesci ad adattarti a questi cambiamenti, ti ritroverai presto fuori dai giochi.

  1. Lasciare che gli sviluppi di un investimento influenzino le nostre decisioni

I trader alle prime armi rimangono a guardare gli investimenti anche dopo esserne usciti per capire come si sarebbero evoluti. Altre volte cercano il motivo per cui un investimento è andato male ed in base ad esso cercano di modificare il proprio approccio. I trader professionisti invece collezionano dati e prendono le loro decisioni in base a campioni di dati molto grandi.

  1. Non capire la differenza tra la prospettiva a breve e lungo termine

Sul breve periodo, tutto può accedere. Non puoi controllare il risultato del prossimo investimento, o dei prossimi due o ancora dei prossimi dieci. Ma nel lungo periodo, questo non è vero. Se hai una strategia di trading che ha una buona aspettativa e la segui religiosamente, l’unico risultato possibile è fare soldi.

Quello che i traders dicono

  1. Una soglia di stop loss più piccola comporta meno rischi

La distanza tra le tue soglie di stop loss non dipendono dal rischio del tuo investimento. Il rischio è misurato in perdite potenziali del tuo capitale d’investimento. Devi impostare la distanza delle soglie in modo da ottenere profitti e determinare la grandezza dell’investimento per avere un’idea del potenziale rischio.

  1. Misura le performance in punti

Un chiaro segnale del fatto che non sanno di cosa stano parlando si ha quado si confrontano profitti in termini di punti. La misurazione dei punti è casuale non dà alcuna informazione sulla performance. I punti sono relativi!

  1. Dire che il winrate ed il rapporto rischio:guadagno sono inutili

Considerati da soli questi due fattori non hanno alcun valore, ma insieme sono tutto ciò che deve sapere un trader per determinare le sue performance di trading future. La combinazione rapporto rischio:guadagno e winrate è uno dei concetti più importanti dell’intero trading.

  1. Fare annunci del tipo: “fare 2.000 dollari in un giorno di trading”.

Parlare di numeri assoluti nel trading è un segno evidente del fatto che qualcuno vuole imbrogliarti. Un possibile guadagno può essere valutato solo in termini di percentuali. Tuttavia, parlare di potenziali profitti senza considerare i rischi, è una cosa inutile e pericolosa.

  1. Incolpare HFT o algoritmi per il trading per la tua incapacità di fare soldi.

HFT e gli algoritmi non sono la ragione per cui non fai soldi. High Frequency Trading e gli algoritmi non sono altro che un nuovo modo di giocare a questo gioco. I traders sono preoccupati che i telefoni, i computer ed Internet stiano distruggendo le opportunità di trading. Torna indietro al punto 8 e leggi ancora.

  1. Credere in previsioni sui prezzi

È impossibile prevedere dove andrà un prezzo in futuro. A causa di traders, economisti o dei cosiddetti trading guru e dell’ammontare di previsioni, troverai sempre un gruppo di persone convinte di avere ragione. Non seguire chi magari è stato solo fortunato.

  1. Usi parole come casino, fuoco d’artificio o noioso per descrivere la tua giornata di trading

I mercati salgono e scendono, a volte si muovono velocemente, altre più lentamente, ma questa è la natura del mercato finanziario. Quindi, se stai investendo alla ricerca di adrenalina ed eccitazione, non avrai vita lunga in questo business. Adotta un approccio professionale ed usa un linguaggio appropriato per avere un trading emozionante.

  1. Usi parole assolute come mai o sempre quando parli di ciò che sta per accadere

Usare parole assolute nel trading è davvero pericoloso, sempre! Se hai visto che un setup ha funzionato sempre al 100% le ultime 20 volte, potrebbe fallire la prossima volta. E solo perché non avevi mai visto i prezzi remarti contro, non è una buona scusa per non usare una soglia di stop loss o una posizione più grande.

  1. Usare la parola speranza, desiderio o sensazione quando si parla di un investimento

Se ti senti pronunciare o anche solo pensare che desideri o speri che il prezzo si muova in un certo modo, esci dall’investimento immediatamente e non investire più. I traders lavorano su fatti e basano le proprie decisioni su analisi e statistiche. Il trading basato solo sulle emozioni è la principale causa per cui i traders falliscono costantemente.

La gestione dei rischi e dei soldi

  1. Guardi il tuo P&L muoversi

Mentre stai investendo, non guardare il tuo bilancio andare su e giù ad ogni tick. Potrebbe influenzare e tue decisioni.

  1. Pensare a ciò che potresti fare con i profitti appena ottenuti o a cosa avresti potuto fare con i soldi che hai appena perso.

Investire toppo per ottenere risultati maggiori è sintomo di decisioni basate su paura e rabbia, i due principali nemici del trading. Mentre investire tropo poco può renderti sciatto e portarti ad abbandonare le tue regole di trading.

  1. Non prestare attenzione alle correlazioni ed a come aumentino il tuo rischio.

I mercati finanziari sono pieni di correlazioni. I traders spesso credono che investendo in molti titoli diversificati diminuisca il rischio. Quello che questi traders non capiscono è che, specialmente se investi in titoli correlati in qualche modo, spesso si muovono in sincronia ed invece di far diminuire il tuo rischio, lo aumentano.

  1. Usare una soglia di stop loss con gli stessi punti su differenti investimenti

I traders che utilizzano una soglia fissa di stop loss basata su gli stessi punti su diversi investimenti o su timeframe diversi non hanno capito le regole del gioco. Non ci sono scorciatoie nel trading e sviluppare una corretta strategia e testare diverse strategie di stop loss è tanto importante quanto capire quando effettuare un investimento.

  1. Sottostimare il significato dei drawdowns e le loro probabilità statistiche

La maggior parte dei traders credono che se una strategia di trading che ha 5, 6 o 7 fallimenti consecutivi, non può essere una buona strategia. Cosa diresti se ti dicessi che una strategia di trading è ancora buona anche dopo 10 fallimenti di file?

  1. Spostare una losing position

Questo è l’errore più grande che si possa fare! Spostare una losing position per rimandare o tentare di evitare la perdita è una sentenza di morte per il tuo capitale.

  1. Rischiare un numero arbitrario del 2% su ogni investimento

I setup variano in qualità e la tua posizione dovrebbe tenerne conto. Impara come distinguere le differenti qualità dei setup ed usa un approccio professionale per determinare il punto di ingresso.

  1. Ignorare l’importanza dello spread

Ricerche hanno dimostrato che solo l’1% dei traders sono in grado di ottenere dei profitti. Lo spread è il costo del fare business e come trader quindi, un modo per minimizzare i costi e dovrebbe essere in cima alla tua lista delle priorità.

  1. Tenere gli investimenti perdenti e vendere quelli vincenti.

Ricerche hanno dimostrato che i traders tendono a vendere gli investimenti vincenti più velocemente del 50% rispetto a quanto tengano invece quelli perdenti.

  1. Utilizzare un capitale che non è della dimensione giusta

Utilizzando un account di trading tropo grande o troppo piccolo si è lontani da uno scenari ottimale, in quanto interferisce negativamente sulle tue performance perché comporta un impatto emotivo notevole che interferisce sulle tue decisioni di trading.

  1. Ignorare l’importanza della matematica e della statistica nel trading

La matematica e la statistica sono noiose e difficili, ma non importa quanto tu possa odiarle, come trader devi capire i concetti base della matematica. In fine dei conti, il trading non è altro che destreggiarsi con le probabilità, calcolare percentuali e provare ad utilizzarle a proprio vantaggio.

La gestione degli investimenti

  1. Non avere una checklist per gli investimenti

Specialmente per i trader alle prime armi, avere una checklist che ti indichi cosa fare durante un investimento può aumentare notevolmente le proprie performance. Una checklist può tenerti lontano dagli investimenti che non rispondono ai tuoi criteri garantendo un aumento significativo della disciplina.

  1. Allungare le tue soglie di stop loss quando vedi che il prezzo non segue le tue previsioni

Questo è un altro degli errori più gravi. La tua soglia di stop loss è il punto in cui capisci che il tuo non è un buon investimento. Allungare questa soglia è un chiaro segno che stai prendendo le tue decisioni di trading in funzione delle tue emozioni.

  1. Usare delle soglie di stop loss mentali perché pensi che ti diano maggiore flessibilità

Una soglia mentale non ha alcun vantaggio, questo è quanto!

  1. Spostare le tue soglie di stop loss fino alla soglia di pareggio

A meno che non sia una parte della tua strategia di trading e a meno che tu non possa provare che in qualche caso sia un approccio ottimale, non farlo! Spostare la soglia di stop loss fino a quelle di pareggio indica che si ha paura di una perdita e porta al sacrificio di eventuali profitti.

  1. Spostare le tue soglie di stop loss troppo vicine

I prezzi si muovono a formare onde. Spostare le tue soglie di stop loss troppo vicine può farti uscire da un investimento che avrebbe potuto farti guadagnare. Impara a distinguere i piccoli cambiamenti dalle inversioni di tendenza.

  1. Usare numeri arrotondati o famose medie di movimento per il piazzamento delle tue soglie di stop loss

Le ricerche hanno mostrato che il comportamento dei prezzi è molto differenti e che le inversioni di tendenze sono più frequenti in alcuni punti. I traders professionali sanno che i trader inesperti sono pigri e prendono le decisioni più facili ed ovvie, ed utilizzano questo comportamento a proprio vantaggio.
Buon Senso

  1. Aspettarsi di diventare ricchi da un momento all’altro

L’industria del trading crea l’illusione che la giusta strategia di trading possa farti fare i soldi in fretta. Tuttavia, anche dopo anni di investimenti sbagliati, e dopo aver perso soldi mese dopo mese, i traders sono ancora convinti che non siano diventati milionari perché non hanno trovato la giusta strategia. Sveglia!

  1. Non trattare il trading come un business

Il trading non necessariamente difficile, ma l’approccio della maggioranza dei traders rende impossibile ottenere dei profitti. Testare nuove idee, calcolare ed analizzare dati, un continuo miglioramento, la preparazione e la disciplina sono tutte cose di cui non si vuol sentir parlare ed è per questo che il 99% dei traders fallisce.

  1. Comprare a 10 dollari EA

Ad un certo punto, I traders smettono di investe e cercano la soluzione per diventare ricchi nelle EA o nei robots. Allora comprano un robot per il trading per 10 dollari da un sito web a caso e da un ragazzo sconosciuto senza capire che i robots stanno per investire i loro soldi. Se non capisci il perché è una cattiva idea, allora sei sulla cattiva strada!

  1. Credere che i prezzi non possono muoversi verso l’alto o il basso

Anche quando un prezzo rimane stabile per diversi mesi, troverai sempre un trader che settimana dopo settimana ti dirà che il cambio è imminente. I traders farebbero meglio a focalizzarsi su ciò che è evidente ed investire su trend a lungo termine.

  1. Investi i tuoi soldi ed i tuoi risparmi dopo 3 mesi di trading demo

Molte persone che sono andate al college o all’università e che hanno speso anni per prepararsi ad un lavoro, spesso aprono un account di trading demo con il quale fanno pratica per qualche mese con risultati spesso alterni. Dopo questo periodo di pratica iniziano ad investire i propri soldi ed i propri risparmi.

  1. Maledire gli indicatori e benedire I candlestick

A prescindere dal tipo di trading che hai deciso di utilizzare, non è questo che ti rende un trader di successo. Quello che conta veramente è l’utilizzo della strategia che hai scelto e soprattutto il modo in cui riesci ad ottimizzare i parametri ed a gestire il tuo trading.

  1. Analizzare le tue performance di trading su base quotidiana

Non server ottenere profitti ogni giorno, o ogni settimana o ogni mese. Il trading è un’attività a lungo termine e tu non hai alcuna influenza sui risultati dei tuoi investimenti. Sei solo responsabile del trovare un metodo che abbia un’aspettativa positiva, applicarla religiosamente e monitorare costantemente ogni singolo aspetto delle tue performance. Non provare a forzare i tuoi investimenti, i mercati ti mostrerebbero chi comanda.

  1. Seguire I consigli di sconosciuti

Mai e poi mai fare investimenti sulla base di opinioni, tweets o promesse fatte da altre persone. “Dai ad un uomo un pesce, e lo farai felice per un giorno; mostragli come pescare, e sarà felice tutta la vita”.