6 Cose che distinguono un trader professionista da uno amatoriale e che puoi cambiare a partire da adesso

6 Cose che distinguono un trader professionista da uno amatoriale e che puoi cambiare a partire da adesso

Un trader professionista non è colui che ha molti monitor di trading, o i migliori strumenti o i migliori indicatori. Un trader professionista si caratterizza per il suo approccio mentale al trading e sul come valuta la sua routine di trading. Quindi, qualunque trader amatoriale può facilmente acquisire la mentalità di un trader professionista seguendo un paio di regole e modificando il proprio approccio. L’articolo che segue elenca le 6 regole principali che fanno realmente la differenza tra un trader amatoriale ed un professionista.

#1 Distrazione e concentrazione

Amatoriale: Guarda video su Youtube, è online su Facebook, parla in Skype o guarda la TV mentre investe. I trader amatoriali perdono facilmente la loro concentrazione facendo tutt’altro quando nel mercato non vi sono titoli interessanti o è momentaneamente lento. In questo modo, i trader amatoriali, mancano facilmente degli investimenti, fanno errori di calcolo sulle loro posizioni o quando eseguono l’investimento.

Professionista: quando un trader professionista sta investendo, è concentrato al 100% e non fa nulla che non sia guardare i suoi grafici. Potrebbe avere una pagina web aperta sullo schermo per visualizzare le notizie nuove o per guardare i messaggi di news su un canale TV (senza audio!), ma solo questo. I professionisti sanno quanto sia importante essere concentrati al 100% e, quando non c’è niente da fare e nessun investimento da effettuare, chiudono le loro piattaforme, lavorano sulle loro abilità o concludono semplicemente la giornata.

#2 Sprecare tempo sullo schermo

Amatoriale: il trader amatoriale tende a guardare i grafici per ore e saltuariamente ad analizzare i timeframes per cercare un investimento da effettuare. Il mito che il tempo passato ad osservare lo schermo aiuti un trader a migliorare è molto comune tra i trader amatoriali. In realtà, guardare grafici per il solo gusto di farlo non serve a nulla se non si sa cosa si sta cercando.

Professionista: Il trader professionista ha un trading plan dettagliato e conosce esattamente cosa cercare e quando iniziare ad investire. Non sfoglia i timeframes, ma al contrario aspetta pazientemente che sia l’investimento a presentarsi. Non spreca il suo tempo seduto di fronte ai propri grafici tutto il giorno quando non c’è nulla da fare.

#3 Eccesso di sicurezza dopo una striscia di vittorie

Amatoriale: il trader amatoriale crede che dopo un paio di investimenti di fila andati a buon fine ha acquisito delle abilità superiori o che la sua strategia di trading sia una macchina per fare soldi e che non può in alcun modo fallire. Il problema è che dopo qualche buon investimento, il trader amatoriale si prende sempre più rischi ed effettua investimenti troppo grossi o viola le regole del trading perché si sente di “poter prevedere” quello che accadrà.

Non è raro che dopo 4 o 5 investimento andati a buon fine, i traders perdano tutti i loro profitti in un unico investimento.

Sei consapevole di questo?

Professionista: il trader professionista sa che non si può essere improvvisamente un super trader e che non potrà mai prevedere cosa succederà in futuro. Una striscia di successi è normale e può capitare qualche volta, è semplice il modo in cui funzionano gli investimenti. Un trader professionista segue sempre il suo piano, analizza sempre i rischi e le regole per la gestione dei soldi e non permette mai ad un investimento negativo di causare un grande perdita al proprio capitale.

#4 Perdita di fiducia dopo una striscia negativa

Amatoriale: quando ha a che fare con una striscia negativa, il trader amatoriale perde la fiducia nelle sue capacità e nella sua strategia di trading. Un trader amatoriale tende a cambiare la sua strategia quando gli capita una striscia negativa e infrange le regole perché vuole recuperare le perdite.

Le strisce negative sono molto pericolose per i trader amatoriali perché li espongono a perdite ancora maggiori quando provano a recuperare ile perdite.

Professionista: per il trader professionista, strisce positive o negative non contano. Sono inevitabili e possono accadere più volte. Un trader professionista sa che nel lungo termine la sua strategia di trading gli porterà dei guadagni, non dubita di questo. Un trader professionista si attiene sempre alle sue regole e non perde mai il controllo.

#5 Prendere le perdite sul piano personale

Amatoriale: è difficile ammettere che la propria idea su un investimento fosse sbagliata e che stai per perdere dei soldi. Specialmente i trader inesperti ed alle prime armi non riescono ad accettare di aver sbagliato e quando vedono che il prezzo sta per arrivare al punto di stop loss, fanno una delle seguenti cose:

  • Impostano un limite per le perdite più lontano in modo da allontanare le perdite
  • Eliminano completamente lo stop loss perché tanto prima o poi l’andamento dovrà pur sempre cambiare.

Tutte queste tattiche espongono ad una perdita maggiore. Un trader che si avventura in una delle tattiche citate è più lontano che mai dal diventare un trader professionista.

Professionista: il trader professionista vive seguendo questi due principi:

  • Un investimento è solo un investimento, ed il risultato di un investimento non conta.
  • La clausola di stop Loss è il prezzo massimo che sei disposto ad accettare per una tua scelta sbagliata e la soglia oltre la quale vuoi uscire dall’investimento.

Il trader professionista sa che il risultato di un investimento è completamente irrilevante per la sua carriera come trader. Quindi anche se un investimento è stato un successo o un fallimento non importa perché ne seguiranno altri 400, 500 o 800 che gli permetteranno di ottenere un guadagno. Un trader professionista sa anche che uno stop loss è la soglia che indica che il suo investimento è sbagliato e quindi è felice di uscirne perché non gli permetterà certamente di fare soldi.

#6 Hai bisogno di soldi in fretta

Amatoriale: qual è il tuo obiettivo per I tuoi investimenti? Credi che il trading sia la via per fare tanti soldi un periodo di tempo limitato? Le ricerche dimostrano che i trader che credono che possono diventare ricchi in fretta con il trading perdono la maggior quantità di soldi.

Professionista: per il trader professionista, il trading è un lavoro normale. Il trader professionista non investe per l’adrenalina o perché vuole fare fortuna con un paio di colpi fortunati. Il trading non è una professione semplice e richiede tempo e duro lavoro prima di permetterti di fare soldi. In fin dei conti, diventare trader è un lavoro come molti tanti altri.

Conclusioni: fingi fino a che non ci riesci

Per diventare un trader professionista, agisci come se lo fossi. Comportarsi come un trader professionista non richiede un grande capitale o degli strumenti costosi. Puoi investire un professionista anche adesso. Analizza il tuo comportamento come trader e vedi come puoi apportare delle migliorie per portare il tuo trading al livello successivo.