Come investire come un trader professionista – 7 semplici consigli


Molti sistemi di trading e guru autoproclamati offrono strategie e consigli miracolosi sul come investire come un trader professionista o un trader bancario. Tali annunci tuttavia, sono solo slogan che puntano all’utilizzo di un nuovo sistema di indicatori o ad un diverso modo di analizzare i soliti schemi sugli andamenti dei prezzi.

Credi veramente di poter investire comodamente dal letto, in biancheria e guardando serie televisive mentre cerchi di fare il colpaccio sul mercato? Se credi di sì, è necessario apportare delle profonde modifiche al tuo modo di pensare.

Come investire come un professionista suona bene, ma non vende altrettanto bene

Lo scopo principale della maggior parte dei trader è quello di trovare finalmente UN indicatore che gli permetta di fare tutti i soldi che desidera…. Questa mentalità è la ragione per cui gli annunci sugli indicatori sui siti web hanno cosi successo: gli indicatori sono l’eroina dei traders. Sfortunatamente, il trading non funziona così. Quello che separa un professionista da un normale trader amatoriale non è nei grafici, ma in cosa avviene dietro le quinte….

#1 Preparazione – il trading non è improvvisazione

Se sei un pilota non sali in cabina, fai avviare il motore, e solo dopo chiedi al tuo co-pilota dove state andando.

Lo stesso si può dire per il trading. Se apri la tua piattaforma di trading il Lunedì mattina alle 9 am e non sai cosa aspettarti, non riuscirai mai ad avere dei guadagni. Ogni trader professionista ha un trading plan dettagliato ancor prima che il mercato apra. Un professionista sa esattamente dove comprare, vendere e di cosa ha bisogno che accada affinché un titolo diventi interessante.

Se non vuoi ritrovarti impreparato o insicuro sul dar fare, torna indietro e fai un’analisi. Il trading non deve mai essere impulsivo. Se non sai al 100% cosa stai facendo quel giorno, non sei un trader, ma un giocatore d’azzardo.

#2 Strategia ed Analisi

Una giornata di trading non finisce alle 5 pm o quando i mercati chiudono. È a questo punto che inizia il lavoro. Ogni trader professionista analizza la sua giornata di trading nei dettagli, gli investimenti che ha effettuato e tutto ciò che è andato storto nei suoi piani. I traders professionisti aggiornano il loro diario degli investimenti e cominciano a macinare numeri per verificare cosa possono ancora migliorare.

#3 Scegli la tua Specializzazione

Conosci qualche portiere che gioca come attaccante? O hai mai visto un avvocato lavorare come dentista mezza giornata? Per ottenere performance ottimali, devi scegliere una sola specializzazione e dimenticarti di tutto il resto. Dovrai vivere, respirare, solo per quella specializzazione che hai scelto.

Prova ad essere il migliore nel campo che hai scelto. Prova in mercati differenti, giorni e timeframes diversi. Dopodiché fai delle correzioni e prova ad utilizzare lo stesso sistema ma in modi differenti. Infine analizzai i risultati ottenuti.

#4 Le foto dei gatti ti rovineranno le performance di trading

Il trading può essere una vera professione e Facebook, Twitter o tutte le foto di gatti più carine del mondo devono sparire. Ricorda, qualunque cosa allontana i tuoi occhi e la tua mente dai grafici, non ti farà ottenere dei guadagni nella tua carriera di trader.

Quanto spesso investi? Inizi i tuoi investi toppo tardi perché stavi chattando in Skype? O sei sopraffatto da cosa sta accadendo e non sai cosa fare? Se noti queste cose, è tempo di strutturare meglio la tua giornata di trading e smettere di fare qualsiasi altra cosa che non sia trading.

Consiglio: se usi Chrome, installa SatyFocus e con Firefox, usa LeechBlock. Questi add-ons ti permetteranno di selezionare il tempo da passare sui siti, imposta un tempo limite e blocca il sito una volta superato. O più semplicemente blocca i siti per un certo periodo di tempo.

#5 Non è colpa della tua strategia

Fatti questa domanda: hai cambiato il tuo approccio al trading, cambiato le impostazioni degli indicatori o aggiunto un nuovo strumento ai tuoi grafici nelle ultime 2 settimane? Se la risposta è sì, c’è molto lavoro da fare.

I traders di solito pensano che un sistema di trading non funzioni o che abbiano perso un buon investimento per colpa di qualche strumento sbagliato. In realtà, sarai sempre in grado di capire il perché un investimento non è andato a buon fine utilizzando la razionalità, specialmente se cambi indicatori o impostazioni. Cambiare sistema è una delle ragioni per cui, dopo diversi anni di trading, i traders sembrano ancora principianti e si sentono come se avessero passato migliaia di ore sui loro grafici.

Il vecchio detto: “non è colpa del sistema, ma del trader” dovrebbe essere scritto sul muro vicino al tuo monitor. Ogni volta che cambi approccio, ricominci di nuovo da zero. Piuttosto, prova a sceglierne uno e cerca un nuovo modo per farlo funzionare.

#6 Il trading è gestione dei soldi

Hai impostato dei parametri per la gestione dei tuoi soldi? Questo di solito prevede un importo massimo per singolo investimento o un importo massimo per un certo periodo di tempo. Hai considerato le conseguenze di un tuo investimento sugli altri titoli? Le correlazioni tra i titoli possono fa aumentare o diminuire i tuoi rischi. Hai una strategia per aggiungere una soglia di profitto durante l’investimento? Proteggi la tua posizione adeguando le tue soglie di stop loss? Lasci attive le tue posizioni durante la notte o durante il weekend? Come utilizzi le news in arrivo?

Questi sono alcuni aspetti che bisogna considerare quando si parla di gestione del trading e dei capitali. Trova una risposta ad ogni singola domanda se vuoi diventare un trader di successo.

#7 Ama i numeri

“La matematica è difficile e noiosa. Il trading è eccitante e divertente”. Se questa è la tua idea generale, devi rivedere l’idea che hai del trading. Ora! Il trading è solo matematica, statistica e numeri. La distanza tra il tuo punto di ingresso, la tua soglia stop loss e la tua soglia di profitto determinano il rapporto rischio/guadagno. Il rapporto rischio/guadagno ti dà inoltre il requisito minimo di percentuale di successo che devi ottenere nel lungo periodo per ottenere dei profitti. I risultati dei tuoi 20, 50 o 100 investimenti passati ti dà la tua attuale percentuale di successo. Solo se combini insieme questi tre concetti, sei in grado di diventare un trader di successo, altrimenti finirai col perdere il tuo denaro nel lungo termine. La cosa più bella inoltre, è che sarai in grado di determinare se stai per trarre profitto o meno ancor prima di investire se il tuo approccio al trading segue queste linee guida.

Conclusioni: puoi facilmente investire come un trader professionista

Se vuoi fare di questo il tuo lavoro, dovresti iniziare a pensare ed a fare le cose diversamente.

Specialmente se le tue performance passate ti dicono che perderai i tuoi soldi nel lungo periodo. Quanti traders consoci che ancora, dopo anni ed anni, non smettono di cercare un nuovo sistema e indicatori speciali che gli diano dei segnali migliori per determinare quando iniziare o concludere un investimento? Sfortunatamente, gli studi dimostrano anche che meno del 1% diventerà un trader con profitto. Combina questi fattori e sarai in grado di capirne anche il motivo.

Non è a causa di ciò che accade sui tuoi grafici. È tutto il lavoro fatto prima e dopo la sessione di trading, la conoscenza e la mentalità, cosi come l’approccio al trading. Come traders sappiamo che il sistema e le strategie di trading sono ciò di cui chiunque vuole parlare, ma questo è un modo sbagliato di approcciarsi al trading. Ti sfidiamo ad implementare i concetti ed i principi nella tua routine quotidiana di trading. Se lo farai, ti promettiamo che i tuoi risultati nel trading cambieranno drasticamente.