Come trasformare Evernote nel migliore Trading Plan di sempre


Se stai dicendo a te stesso “Non ho bisogno di un trading plan”, allora tu ne hai bisogno più di chiunque altro ed in realtà la tua è solo pigrizia. Siamo tutti sulla stessa barca, ma la buona notizia è che esiste una soluzione semplice per questo problema e per evitare di perdere tempo scorrendo tutti i timeframe: il trading plan. In questo articolo ti mostreremo come impostare il programma gratuito Evernote in modo che possa essere utilizzato come un potentissimo trading plan personale e per create il tuo trading plan personalizzato.

Sebbene possa sembrare un bel po’ di lavoro, un trading plan ti farà risparmiare tempo durante la settimana di trading e certamente farà migliorare le tue performance. E come abbiamo già detto nel nostro ultimo articolo, quando combini un lavoro regolare al trading, un trading plan è a dir poco necessario.

1. Hai bisogno di un trading plan?

Ci sono 3 semplici domande che ti devi porre e se la tua risposta ad almeno una di esse è sì, un trading plan potrà certamente migliorare le performance dei tuoi investimenti:

  • Ho identificato qualche investimento potenzialmente proficuo e me ne sono dimenticato?
  • Ho rivisto più volte gli stesi timeframe durante la mia sessione di trading, cercando qualche buon titolo?
  • Voglio risparmiare tempo durante la settimana di trading e minimizzare il tempo passato sui grafici?

Se hai detto che non hai bisogno di un trading plan, ma hai risposto di sì anche a solo una delle domande, allora stai mentendo a te stesso per colpa della tua pigrizia.

2. Che cos’è un trading plan?

Lo scopo di un trading plan è di minimizzare la quantità di tempo che passi vedendo e rivedendo i grafici e a cercare investimenti – e ad aiutare i traders a non prendere decisioni impulsive. Un trading plan è l’approccio professionale all’analisi, alla pianificazione e all’esecuzione degli investimenti. Mentre un trader amatoriale salta da un grafico ad un altro alla ricerca di una buona opportunità di investimento, il trader professionista sa già dove e come effettuare un investimento prima che il mercato apra.

Il trading plan in poche parole

Basato sul tuo approccio al trading, devi creare un piano individuale per ogni titolo su cui investi. Primo, effettua un analisi dall’alto al basso, includendo l’analisi dei prezzi delle azioni, indicatori, supporti e resistenze, etc. Secondo, valuta quando vedi formarsi un potenziale investimento. Se intravedi un evoluzione sui tuoi grafici interessante che posa portare ad un’opportunità di investimento, scrivilo cosi che tu possa ritornarci su per verificare come si evolvono le cose nel tempo. Ancora meglio, simula uno scenario del tipo se-altrimenti per quei titolo che stai osservando.
Quando inizi la tua sessione di trading, torna sul tuo trading plan ed analizza cosa è accaduto durante il tempo che sei stato via e se un qualunque titolo potenziale che avevi osservato è pronto per l’investimento. Se noti nuovi titoli evolversi, o titoli potenziali che avevi già identificato cancellati, devi aggiornare il tuo trading plan con precisione.

3. Installa Evernote

Ti mostreremo come installare Evernote e come trasformarlo nel tuo potentissimo trading plan. Perché Evernote? Primo, è uno strumento gratuito facile da tenere con se. Secondo, Evernote possiede molte funzioni che permettono ai traders di creare un perfetto strumento per il trading plan. Devi anche installare un add-on per usare Evernote come uno strumento per il trading plan. Skitch è uno strumento che ti lascia creare screenshots, disegnare su di essi ed integrare il tutto con le tue note di Evernote.

4. Primi passi in Evernote

4.1 Creare un nuovo Notebook per i tuoi investimenti

Primo, installeremo Evernote cosi che tu possa facilmente utilizzarlo per organizzare il tuo trading plan. Devi solo installarlo la prima volta. Per organizzare i tuoi trading plans, creeremo un notebook separato per ogni investimento che farai con 4 semplici click.

  • Seleziona “Notebook” nella barra sulla sinistra
  • Clicca “+ Nuovo Notebook” nell’area centrale in alto
  • Una finestra popup si aprirà per farti inserire il nome del primo investimento che andri a fare. Noi abbiamo scelto S&P 500
  • Dopo aver cliccato “ok”, il tuo primo notebook è stato creato e tu puoi vederlo nella barra laterale.

Ora, dovrai ripetere questi 4 passaggi per ogni investimento che hai effettuato. La tua barra laterale dovrebbe assomigliare qualcosa del genere dopo che hai finito. Crea un notebook aggiuntivo e chiamalo Template perché ne avrai bisogno per il prossimo passo.

4.2 Crea lo schema per note del tuo trading plan

Adesso creiamo la nostra prima nota, il nostro schema per il trading plan. Il processo che vedremo comunque è identico a quello già visto per la creazione di notebook.

  • Seleziona il notebook nella barra laterale in cui vuoi creare la tua nota (questa volta scegli “template”)
  • Clicca su “New Note”
  • A questo punto vedrai comparire una nota vuota nella parte destra di Evernote. Cambia il titolo in “Trading Plan Template”.

Come costruire lo schema per il tuo trading plan dipende molto dal tuo metodo di trading, ma per darti un’idea generale su come strutturarlo, ti daremo un esempio generale su come dovrebbe essere.

Di solito, si inizia con un’analisi dall’alto al basso dei tuoi investimenti. Da quelli con timeframe più elevati, mesi ad esempio, a quelli con un timeframe più breve, settimane o giorni, in modo che tu abbia un’idea generale sui prezzi e sugli andamenti dei tuoi investimenti. Non devi scendere troppo nei dettagli – in questo caso si vuole solo creare uno schema per le future analisi. Tieni bene a mente, lo scopo di un trading plan è quello di risparmiare tempo, quindi, scrivi note brevi e precise. Se tieni note troppo lunghe, il tuo trading plan fallisce nel suo intento.

Se identifichi un livello di prezzo importante o un timeframe più elevato, scrivilo qui. Quale strumento utilizzare, dipende dal tuo metodo di trading, ma per darti un’idea su cosa scriverci, abbiamo aggiunto un paio di punti chiave. A questo punto, ingrandisci e vai nel timeframe in cui hai eseguito i tuoi investimenti. Da qui puoi analizzare più da vicino alcuni aspetti come livelli di prezzo importanti (supporti e resistenze, alti e bassi precedenti, medi di movimento, sequenze di Fibonacci ed i livelli…), o altri sviluppi relativi ai prezzi delle azioni e puoi anche osservare gli indicatori che stai utilizzando. Ancora una volta, l’obiettivo del tuo trading plan è quello di minimizzare il tempo speso ad analizzare i grafici durante le tue ore di trading, quindi, tieni le tue note precise, essenziali e lascia perdere le cose che non sono veramente necessaire.

Ora viene la parte più importante e la risposta al perché il trading plan è davvero cosi utile: lo scenario se-altrimenti. Ovviamene questo dipende molto dal tuo stile di trading, noi comunque ti daremo alcuni esempi generali che ti aiuteranno a capire meglio come creare uno scenario di questo tipo:

Investimenti a Breve e a Lungo termine

  • Rivedere alcuni livelli di prezzo come supporto
  • Rivedere le medie movimento, livelli di Fibonacci, supporti e resistenze, precedenti alti e bassi
  • Volatilità/volume raggiungono determinati livelli (definiti da VIX, ATR, volume…)
  • La formazione di un pattern riguardante il prezzo delle azioni intorno ad un determinato livello di prezzo.
  • Una particolare situazione di un indicatore utilizzato

Un altro buon trucco è di aggiungere delle caselle di spunta ai tuoi scenari di trading. In questo modo sarà più semplice e veloce verificare i dati sui tuoi scenari ed in questo modo determinare se si sta generando o meno una buona opportunità di investimento.

4.3 Usa Skitch per il tuo piano di investimento

Un’immagine dice moto più di mille parole e aggiungere uno screenshot ai tuoi grafici rende le tue analisi molto più efficienti. In precedenza abbiamo detto che dovresti procurarti l’add-on Skitch per il tuo Evernote che ti permette di fare screenshot, annotarli e caricarli sul tuo trading plan. Una volta avviato Skitch, clicca su “screen snap” e skitck farà partire automaticamente la schermata di cattura dello schermo.

Puoi usare il tuo mouse per trascinarlo sui tuoi grafici e per selezionare l’area che vuoi usare per i tuoi screenshot.

Consiglio: CTRL + SHIFT + 5 fa partire la modalità di cattura dello schermo.

Skitch offre una grande varietà di frecce, linee, marcatori, strumenti di testo e di disegno a mano libera tra cui scegliere. Non sovraccaricare i tuoi grafici però – tienili il più pulito possibile per facilitare la lettura del tuo trading plan.

Una volta fatta l’annotazione, cliccaci e tieni cliccato il bottone “Drag Me” nella parte basse della finestra di Skitch e seleziona la nota del tuo trading plan di Evernote in cui vuoi inserire lo screenshot. Lo screenshot sarà incollato in fondo alla tua nota note del trading plan.

5. Usare il template del trading plan

Ora che hai creato il tuo schema per il tuo trading plan, sei pronto per usarlo per il tuo trading e per le tue analisi. Clicca sul notebook Template nella barra laterale, clicca con il tasto destro sul Template – al centro dello schermo e clicca su Copy to Notebook dal menu. Si aprirà una nuova finestra in cui potrai selezionare il titolo per cui creare il trading plan.

Ogni volta che vuoi creare un nuovo trading plan per un titolo, devi solo seguire i passi che abbiamo appena elencato. Lascerà intatto il tuo schema per il trading plan copiandolo in un nuovo schema per il titolo che hai scelto.

5.1 Sii organizzato

Per essere sempre informato è necessario che tu stabilisca un approccio professionale sin dall’inizio. Noi ti suggeriamo di rinominare ogni pagina del tuo diario degli investimenti con il numero della settimana corrente dell’anno o il giorno in cui hai creato il tuo trading plan, e aggiungere il nome specifico del titolo alla fine, tra poco vedrai anche il perché.

5.2 Quando fare il tuo trading plan?

Vedrai senza alcun dubbio un enorme impatto sulle tue performance di trading effettuando tutte le analisi il Sabato o la Domenica, quando i mercati sono chiusi e tu hai tutto il tempo del mondo per analizzare ogni titolo su cui hai investito. Se non sei un trader a tempo pieno ma hai un lavoro full-time durante la settimana, creare un trading plan nei weekend è uno dei modi più semplici per incrementare significativamente le tue performance di trading anche quando non puoi utilizzare i tuoi grafici tutto il giorno e il miglior modo per minimizzare il tempo che utilizzi per il trading durante la tua settimana. Ma non ti preoccupare; non devi ripetere questo procedimento tutti i giorni. Se hai creato un trading plan prima che il mercato aprisse, devi aggiungere e cambiare solo dei dettagli durante l’arco della settimana.

5.3 Il tuo salva tempo numero uno

Dopo avere creato un trading plan dettagliato per ogni investimento, saprai quale investimento è vicino a generare un’opportunità di investimento e quale invece ha bisogno ancora di qualche giorno prima che lo sia. Fortunatamente, Evernote offre un’altra funzione che ti aiuta ad organizzare il tuo trading plan in modo ancor più efficiente: le TAGS

5.4 Come aggiungere Tags

Aggiungere una Tag ad un trading plan può essere fatto con un solo click. Seleziona il trading plan, clicca su “Click to add tag…” e scrivi il nome della tag. Tutto qui. Lo ripeteremo ancora una volta: lo scopo di un trading plano è di minimizzare la quantità di tempo che passi sui grafici e cercando investimenti – e di aiutare i traders dal prendere decisioni impulsive. Quindi, useremo le Tags di Evernote per organizzare i trading plans in funzione della loro importanza e quindi indicando se un investimento è sul punto di essere disponibile o se un titolo ha bisogno ancora di qualche giorno prima che lo sia. Abbiamo notato che questo è sicuramente l’approccio più semplice per rimanere sempre informato e per monitorare tutto nel modo più intuitivo possibile. Per esempio, dopo aver creato il tuo trading plan la Domenica pomeriggio ed aver identificato i titoli che sono sul punto di generare un investimento, tu assegni la tag Lunedì a quello specifico titolo. Quindi quando torni alla tua piattaforma di trading il Lunedì mattina, ti basta cliccare sulla Tag Lunedì ed il tuo Evernote ti mostrerà tutti i titoli ed i trading plan di quel giorno.

Puoi vedere se le tags sono state già assegnate ad una nota(1), aggiungere nuove tags(2) e navigare attraverso tutte le tags assegnate nella lista posta sulla barra laterale(3) (4).

5.5 Usa il tuo diario e le tue tags durante la settimana

Se hai creato tutti i tuoi trading plan durante il fine settimana ed assegnato tags ai titoli che ti aspetti siano prossimi a diventare eleggibili per un potenziale investimento, puoi semplicemente selezionata la Tag che indica il giorno corrente(1) e Evernote ti mostrerà tutti i titoli ed i trading plans con quella specifica tag(2). Se una potenziale opportunità di investimento è cancellata, ti basata cliccare la ‘x’ vicina alla tag ed il trading plan scomparirà dalla tag. A quel punto puoi concentrarti esclusivamente sui trading rimasti per quello specifico giorno.

Dopo la fine di ogni giorno di trading, dovresti sfogliare i trading plans che hanno la tag del giorno corrente ed assegnarli quella del giorno successivo. Verifica lo specifico scenario se-altrimenti di ogni trading plan e confrontarlo con i tuoi grafici per decidere quanto quel titolo è vicino al generare un’opportunità di investimento e quando quindi ha bisogno di maggior attenzione o meno.
Per esempio, se pesi che EUR/USD potrebbe generare un investimento il Lunedì ma non è così, puoi eliminare la Tag Lunedì ed usare quella del Martedì invece. Se il prezzo e/o degli sviluppi importanti portano il titolo lontano dall’’essere interessante, allora puoi eliminargli tutte le TAG e rivederlo la settimana successiva quando vai a creare dei nuovi trading plans.

Riassumendo

Domenica:

  • crea un trading plan dettagliato per ogni investimento che effettui
  • se ti aspetti che un investimento possa presentarsi il Lunedì, assegna la Tag Lunedì al relativo trading plan
  • se ti aspetti che un investimento si presenti più in là in settimana, usa la tag Martedì, Mercoledì, Giovedì o Venerdì.

Lunedì:

  • seleziona la tag Lunedì ed analizza i titoli che stai per monitorare quel giorno
  • non aprire grafici o investimenti che non sono elencati per il Lunedì
  • alla fine del giorno di trading, spulcia i trading plans con la Tag Lunedì per verificare se le cose sono andate come dovevano, se ti aspetti che un investimento possa essere pronto più in là in settimana, seleziona la Tag Martedì, Mercoledì…, o se il tuo scenari per quel titolo è saltato e non hai più bisogno di seguirlo in settimana, elima la tag.

Il Martedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì devo solo ripetere i passi visti per il Lunedì.