Trading ETF – Come investire nei fondi ETF

Trading ETF

Che cosa sono i fondi ETF e come usarli per investire e guadagnare praticando l’attività del trading online con successo, alla scoperta di basi solide per riuscire finalmente a toglierci enormi soddisfazioni in completa autonomia. Vedremo la differenza rispetto alle azioni e alle obbligazioni, assieme ai motivi per cui un utente debba rinunciare, ad esempio, ai grandi incassi del Forex per adottare questa nuova via d’investimento.

Che cosa sono gli ETF

Sanno tutti che le azioni sono titoli di Borsa emessi da grandi società, anche chi non si intende direttamente di trading online, così come sono sempre più gli utenti che sono consapevoli del collegamento tra Forex e mercato valutario. Leggermente più complesso, ma non certo proibitivo, è capire il concetto di ETF. Chiariamo innanzitutto il punto essenziale, affermando che si tratta di fondi e non di semplici titoli, come si intuisce dall’acronimo britannico Exchange Traded Fund.

La verità è che gli ETF sono allo stesso tempo fondi e azioni, con punti in comune con entrambe le forme di investimento e con qualche caratteristica aggiuntiva che li rende unici. La negoziazione, per l’appunto, avviene nello stesso modo in cui potete acquistare un titolo nel mercato azionario, mentre si replica il prezzo di un indice. In questo modo, l’utente potrà così trarre beneficio dalle proprietà che contraddistinguono i fondi, come la diversificazione del rischio dovuta alle molteplici componenti che formano un determinato titolo ETF.

Perché il trading ETF, vantaggi e consigli

Fra le tante scelte a disposizione di un trader, perché scegliere proprio gli ETF, che magari sono gli unici assets con i quali non abbiamo ancora sufficiente esperienza pratica e competenza teorica? Per rispondere torniamo sul concetto di rischio collegato al settore dei fondi in generale, tematica chiave che deve essere sfruttata dagli investitori più prudenti e, a maggior ragione, da chi non può ancora puntare su un’esperienza pluriennale nel settore.

La composizione dei fondi ETF è infatti basata su un paniere di titoli eterogeneo, con relativa possibilità di investire su assets diversi ma appartenenti alla stessa branca. Così facendo, quando si punta sull’evoluzione di un settore in particolare, ma si teme che investendo su un singolo titolo si corra un rischio eccessivo di andare in perdita, si può sempre andare tranquilli con l’acquisto di un fondo, dove perdite di valore riscontrate da determinati beni si compensano con altre crescite di prezzo, sperando sempre che il bilancio complessivo parli a favore di queste ultime. In ogni caso, limitando vincite e perdite raggiungibili si potrà così fare trading online con prudenza.

I fondi ETF potranno così fare riferimento ad indici di Borsa quali FTSE MIB, Nasdaq e altre sigle importanti in questo ambito, con acquisti al prezzo di mercato al valore ufficiale NAV che garantisce sicurezza nelle trattative.

Come investire online sui fondi ETF

Gli ETF possono essere acquistati e venduti online grazie ai broker che permettono all’utente di operare su internet con la compravendita di contratti per differenza (noti come CFD), tra i derivati più sicuri e negoziati del web e appartenenti ad un settore in continua evoluzione, che oltre a contare le più prestigiose azioni (Google, Apple e Coca-Cola sono soltanto tre dei principali esempi) e il Forex sta puntando molto sui fondi, sempre più obiettivo degli investimenti per gli utenti principianti o anche con alcuni anni di pratica.

>>> 25 euro di bonus con Plus500, broker CFD per investire in ETF. Prova subito a fare trading gratis!

Il modo migliore per investire online in fondi di questo genere è senza ombra di dubbio nel far precedere alla pratica un periodo di formazione e crearsi una lista ben ampia di siti presso i quali reperire informazioni sul mercato, dalle quali prendere importanti decisioni per piazzare velocemente acquisti di CFD ETF. Parliamo di rapidità proprio perché l’obiettivo dell’utente rimane, anche nel campo dei fondi ETF, quello di agire prima che si verifichino variazioni di mercato: per farlo si potranno utilizzare le notizie dei portati specializzati (Corriere della Sera, ad esempio) oppure, meglio ancora, le strategie proposte dall’analisi tecnica e le indicazioni provenienti dal calendario economico di importanti broker come 24Option, strutturate appositamente per fare acquisti di trading e ottimizzare i guadagni.