Perché fare trading con i CFD: 5 buoni motivi

Guadagnare trading CFD

Una domanda molto interessante che gli investitori principianti devono porsi è: perché devo fare trading proprio con i CFD? Vogliamo evitare di dare risposte troppo affrettate e banali, perciò abbiamo deciso di inserire in questa guida tutte le principali motivazioni che spingono un trader a scegliere i contratti per differenza, ricchi di benefici collegati ad importanti fattori come guadagno, qualità e la rapidità con cui possiamo investire e trarre profitti.

Ecco perché conviene fare trading con i CFD: cinque buoni motivi

Chi sta leggendo probabilmente cerca almeno un buon motivo per scegliere la via dei CFD rispetto ad altre grandi possibilità di rendimento per i propri risparmi, come le opzioni binarie o gli investimenti tramite banca o consulente. Noi ve ne forniamo ben cinque, elencandoli e descrivendo tutto nel dettaglio di seguito.

1. Zero commissioni, bassi spread e bonus con i migliori broker di trading CFD

Il primo motivo è strettamente legato alla convenienza che contraddistingue il mondo dei CFD. Inutile nasconderlo, è questo il fattore principale per cui un utente si avvicina al campo degli investimenti su internet.

  • Con i contratti per differenza si potrà usufruire dell’assenza di commissioni su vendite e acquisti, al contrario di quanto avviene nella compravendita diretta di titoli azionari e obbligazionari.
  • Assieme al primo punto, sarebbe inutile nascondere il ricavo del broker, che trae vantaggi dalla differenza positiva tra il prezzo di acquisto e quello valido per la vendita nello stesso istante. In questo caso si parla di spread, fattore che viene comunque limitato al minimo dai migliori servizi del settore.
  • Bonus sul primo versamento e talvolta addirittura senza deposito sono le migliori promozioni del web, da cogliere al volo per ottenere spesso centinaia o perfino migliaia di euro gratis da investire.

2. Un account, tante possibilità per i più svariati mercati

CFD Trading possibilità

Con un solo account di trading possiamo avere accesso a moltissime opportunità nel campo dei CFD. I mercati quotati dai broker di CFD spaziano infatti tra diversi settori, prendendo in considerazione titoli di Borsa e beni con i quali prima d’ora non avevate modo di speculare. Nello specifico, stiamo parlando di:

  • Azioni emesse da grandi società come Google, Apple, Coca-Cola e Facebook.
  • Indici di Borsa calcolati in base ai risultati dei titoli italiani, europei ed extracontinentali.
  • Valute per il Forex trading, una delle attività più gettonate al giorno d’oggi.
  • Materie prime come oro, argento, gas e petrolio, che vanno a formare l’offerta delle commodities nel campo dei CFD.

3. Presenza di broker regolamentati grazie al controllo degli enti

Enti come CySec (controllato dalla Banca centrale di Cipro) e la Consob qui in Italia hanno la delicata funzione di controllare l’operato dei broker che si occupano di contratti per differenza, offrendo così un grado di sicurezza indiscutibile agli utenti e mettendo a tacere voci che parlano di truffa o perdita di tempo. Da citare anche l’importante direttiva dell’Unione Europea, nota con il nome di MiFID, nonché punto di riferimento per chi è in cerca di un broker affidabile.

4. Piattaforme all’avanguardia, in versione PC e mobile

Mobile trading CFD

Quando parliamo di piattaforme dei broker ci riferiamo ai software e alle applicazioni che ci consentono di investire con il massimo comfort. Il continuo sviluppo del settore informatico continua a portare novità anche in questo frangente, tanto da sviluppare molteplici versioni.

  • Software per PC, da installare e lanciare da desktop.
  • Software Mac, riservato a chi usa dispositivi Apple.
  • Applicazione web per investire in CFD da browser come Chrome, Firefox, Explorer e Safari.
  • App mobile compatibile con smartphone e tablet di vario genere, con sistema operativo Android, iOS e Windows Phone.
  • App smartwatch per i più tecnologici, rilasciate dai broker che si trovano costantemente al passo con le innovazioni.

5. Trading CFD con leva, ecco come si moltiplicano i guadagni

Chiudiamo con un fattore che caratterizza i CFD sin dai primi anni di esistenza. Parliamo della leva finanziaria, strumento dal quale possono scaturire guadagni considerevoli anche a seguito di variazioni percentuali minime. La funzione della leva è infatti quella di moltiplicare i profitti e le perdite reali, portando di conseguenza un beneficio non da poco nei confronti di chi, grazie al giusto impegno in fase di formazione, sa gestire questo aspetto nel migliore dei modi. D’altra parte, non bisogna mai abusare della leva, soprattutto se non si ha ben chiaro il grado di rischio di un investimento o qualora esso presenti incertezza.

>>> Fai trading online di CFD su Plus500: ricevi 25€ di bonus senza deposito!