Scalping CFD, che cos’è questo particolare approccio-strategia

Scalping CFD

Chi si cimenta con i broker di trading online con i CFD, potrà decidere se adottare una strategia a medio-lungo termine, basata su pochi ordini dai quali si spera di ottenere grandi profitti, o può utilizzare l’approccio strategico dello scalping intraday, focalizzandosi su operazioni caratterizzate da importi di minore entità, aperte e chiuse in un arco di tempo piuttosto ridotto. Illustriamo qui di seguito nei dettagli questo stile di negoziazione, al fine di delinearne i tratti peculiari.

Differenze tra scalping e trading overnight con i CFD

Operando con i CFD sia ha la possibilità di effettuare degli investimenti su una vasta quantità di asset quotati nei mercati: azioni e titoli delle società nazionali ed internazionali, indici, cross valutari  e commodities, come materie prime e beni di consumo. Il vantaggio prioritario di questo strumento di trading consiste nel beneficio di saltare tutti i passaggi tradizionali dell’acquisizione dell’asset, che infatti non viene posseduto a tutti gli effetti dal trader. L’operatività sul bene di riferimento è infatti limitata all’arco di tempo durante il quale si apre e si chiude il contratto, mentre l’eventuale profitto si genera in caso di una differenza positiva tra la quotazione iniziale (quando si pare il contratto) e finale (quando si chiude), che ricalca il prezzo del bene sottostante. Alla luce di questa breve introduzione, si capisce perchè lo strumento venga definito “contract for difference”.

Le applicazioni strategiche dei CFD sono varie: si possono aprire delle posizioni lunghe (comprando a basso prezzo, con la speranza che le quotazioni salgano), selezionando l’opzione overnight per mantenerle attive lungo diversi giorni e quindi chiuderle quando il mercato si muove favorevolmente, realizzando così un profitto.

Chi predilige invece uno stile di trading meno conservativo e più aggressivo, potrà concentrarsi sul tentativo di ottenere dei profitti sul breve termine, aprendo più posizioni simultanee con importi ridotti e chiudendole rapidamente allorquando si generi un profitto. In questo caso, stiamo parlando dello scalping, un approccio di negoziazione che ricade nella categoria degli strumenti dal day trading, indicato anche intraday e così chiamato perchè l’obiettivo del trader è quello di realizzare dei profitti nell’arco di tempo di una sola giornata, senza dover aspettare che gli andamenti dei mercati generino dei profitti nel medio termine.

Consigli su come applicare lo scalping intraday

Quando, come e chi può attuare la strategia intraday dello scalping?

Per rispondere a questa domanda, è opportuno riflettere su tre ambiti diversi: i criteri posseduti dallo scenario economico, il broker e le qualità del trader. Vediamoli nell’ordine.

Sarebbe un errore affidarsi allo scalping in qualsiasi contesto: esistono infatti dei determinati criteri che uno scenario finanziario deve mostrare per risultare compatibile con questa strategia.  Una chiara volatilità delle quotazioni potrà essere un indicatore da tenere in considerazione, così come la presenza di un certo fermento nei mercati, dovuto ad esempio all’attesa circa un atteso annuncio macro-economico di forte impatto. Uno sterile periodo di stagnazione, caratterizzato da calma piatta nei mercati, è invece il momento peggiore per attuare lo scalping, che si “nutre” letteralmente delle continue e rapide oscillazioni dei prezzi.

Relativamente al broker, è consigliabile scegliere quelli che presentano gli spread più competitivi (specie se si opera con il Forex) e i costi di commissione più abbordabili. Si ricorda infatti che uno scalping efficace prevede l’effettuazione di numerosi ordini nell’arco della sessione giornaliera di trading, per cui conviene individuare le piattaforme dai costi operativi più ridotti, se non si vuole incorrere in una consistente riduzione dei profitti.

Infine, il trader dovrà possedere delle qualità particolari: sarà utile allenarsi alla gestione multipla di più ordini da monitorare contemporaneamente, con un approccio multi-tasking che si potrà affinare con un conto demo. Rapidità, intuito, capacità di monitorare più fronti e competenze tecniche nella gestione del trading automatico (stop loss e take profit), nonché abilità di interpretazione degli scenari in divenire sono le skills necessarie per mettere a frutto la tecnica dello scalping, realizzando guadagni interessanti nel breve termine.