Strategia di Trading Aggressiva

Strategia di trading aggressiva Header
La strategia aggressiva rientra di diritto nell’ABC del trading per opzioni binarie, in quanto si rivolge ai traders con poca esperienza nel campo. L’obiettivo finale di questa strategia è quello di rendere minimi i rischi degli investimenti, in modo da accumulare il capitale con costanza in un intervallo di tempo più o meno lungo. Ma a differenza della strategia conservativa a lungo termine e semiconservativa richiede un’analisi e uno studio maggiore.

La strategia aggressiva, – che spiegheremo in itinere nell’esempio sottostante -, definisce le modalità di un’operatività assennata. Questa tecnica si fonda sull’uso di cicli di prezzo e di una sequenza di Fibonacci in rapido trading. Le transazioni da prendere in considerazione non sono solo quelle al livello di 127 e di 161.8, ma utilizzeremo anche i punti di fuga. In tal caso, i livelli di Fibonacci sono disegnati per ogni ciclo. Questa strategia sfrutta inoltre al massimo il potenziale dei diagrammi di valore.

Ma passiamo ad un esempio pratico per rendervi accessibile la comprensione di questa strategia basilare per principianti, e per ottenere ciò sfrutteremo la grafica di una previsione in tempo reale. Prendiamo in analisi il grafico sottostante, il quale mette in evidenza 9 cicli di prezzo a lungo termine.

Strategia Aggressiva Prima Foto

Adesso sfruttiamo gli indicatori a zig zag per individuare i cicli di prezzo a breve termine. A tracciamento completato ne individueremo ben 41. Ognuno di questi cicli è una sequenza di Fibonacci con un ritracciamento a proiezione inversa dall’altro in basso.

Strategia Aggressiva Seconda Foto

Il terzo passo consiste nell’analizzare l’ultimo grafico, nel quale i cicli sono rappresentati da rettangolini simili a quelli degli istogrammi.

Strategia Aggressiva Terza Foto

Adesso l’analisi si fa ardua, ma cercheremo di spiegarvi passo passo la strategia per rendervi il compito molto semplice:

  1. Il Fibonacci viene tracciato tra i punti 1 e 2 (in color celeste nel gratico) e segnato sui diagrammi di valore l’ultimo valore massimo e quello minimo, rispettivamente 1 e 2. Adesso, abbiamo i livelli e aspettiamo un ritracciamento che può essere uno stoppino, oppure una candela intera. Al di sopra dell’area di ritracciamento è presente un quadrato bianco segnato con 3, e la candela verde sottostante tocca la base del riquadro.
  2. Il quadro d’azione diventa chiaro quando la candela di ritracciamento viene seguita da una candela rossa che segue la direzione della tendenza. Adesso è il momento di operare.
  3. La successiva candela rossa chiude al di sotto dell’apertura della candela verde di ritracciamento, Ma non riesce a toccare ancora il valore sul diagramma di livello 6, e neppure la banda interna dei canali di regressione. Lo abbiamo evidenziato con il rettangolo di color celeste. Perciò, questa è la nostra prima candela che tende ad evadere in questa particolare sequenza. Inseriamo un PUT 10 secondi prima della chiusura di questa candela, poiché la prossima candela sarà ribassata, con una probabilità vicino al 90%. Nel diagramma soprastante, viene indicato con 3 PUT.
  4. La successiva candela si chiude al di sotto del nostro livello di Fibonacci di 100, ma non tocca il livello 127, ovvero chiude al di sotto della nostra sequenza attuale. Inseriamo un PUT 10 secondi prima della chiusura di questa candela, perché verrà seguita da una candela ribassista, oppure da 2-3 candele ribassiste,, che raggiungeranno il livello di Fibonacci di 161.8. Quest’operazione viene rappresentata nel diagramma con 1 PUT.
  5. L’ultima candela ribassista colpisce il livello di Fibonacci di 161.8 e il valore sul diagramma di -8 e anche il profilo della zona rossa, a questo punto effettuiamo un CALL.

Consigli

All’interno di ogni ciclo di prezzo tra 3 punti sono presenti in media 3 ITM impostazioni di trade durante le condizioni commerciali contrassegnate da normale volatilità. Per questa particolare tipologia di strategia, quando non siete sicuri dell’operazione o qualcosa circa la configurazione non sembra giusta, non assumetevi mai l’onere e aspettate il prossimo trend.

Questa strategia produrrà circa 100 installazioni al giorno per ogni coppia di valute, perciò adoperatela con cautela e saggezza, inoltre è fondamentale conoscere i passi a memoria prima di adottarla con successo nelle vostre trade.